Qualche precisazione su ODF e OOXML

Ciao a tutti!

Qualche giorno fa ho scritto una guida su come aprire i file OpenXML in OpenOffice e gli OpenDocument in Microsoft Office che è diventata in breve tempo uno degli articoli più letti del blog (tra l’altro cercando su Google docx openoffice è uno dei primi risultati e su Yahoo addirittura al primo, quindi mi sento un po’ di responsabilità😉 ). Il fatto è che ho scritto l’articolo senza verificarne di persona il funzionamento (praticamente ho installato l’estensione e ho verificato che aggiungesse l’apposito menu senza però verificare se effettivamente funzionasse). Sostanzialmente l’estensione non funziona! Non apre nessun docx, per lo meno dalle prove che abbiamo ho fatto io, Yaj, Stefano e Davide (che ha provato l’estensione anche su StarOffice). Purtroppo queste prove confermano come l’estensione semplicemente non funzioni e riporti ogni docx come danneggiato e non riesca ad aprirlo. Anche con i file più semplici non funziona: ho creato un docx con Office 2007 con testo solo la lettera A e non riusciva ad aprirlo. Capisco sfalsare un po’ la formattazione, ma questo non apre nulla😆 …

Dopo qualche ricerca, ho scoperto che l’aveva fatto notare anche Punto Informatico:

In redazione si è provato ad installare l’estensione fornita da Novell sulla versione standard (italiana) di OpenOffice 2.1.0 per Windows, ma il processo d’installazione ha generato diversi errori. Il filtro viene installato lo stesso, tanto che è possibile salvare documenti con estensione “.docx” direttamente dal menù Salva con nome, ma non si è riusciti ad importare alcun documento in questo formato. Si è anche provato ad installare la versione di OpenOffice di Novell, tra l’altro ancora ferma alla versione 2.0.4, ma sebbene in questo caso l’installazione del converter ODF sia filata liscia, ogni qual volta si è tentato di importare un documento Open XML l’applicazione si è bloccata, entrando in un loop infinito.
Il plug-in sembra deludere anche per quel che riguarda la qualità delle conversioni. Alcuni di coloro che sono riusciti a provarlo, infatti, sostengono che nella stragrande maggioranza dei casi il passaggio da un formato all’altro causa la perdita quasi completa della formattazione e dello stile del documento originale. Sebbene nessuno si aspettasse miracoli, specie a questo stadio dello sviluppo, il converter appare ancora molto lontano dal soddisfare le esigenze di un’azienda o di un ente pubblico. Da questo punto di vista il convertitore ODF per Office supportato da Microsoft, seppure anch’esso lontano dalla perfezione, appare decisamente più affidabile e funzionale.

La notizia è datata marzo 2007 e da allora la situazione non è cambiata di una virgola. Le estensioni non sono state aggiornate nemmeno aggiornate da allora. E soprattutto mi erano inoltre sfuggite le righe piccole (maledizione, non ci sono solo nei contratti, allora😀 ) sul sito di Novell:

The odfconverter-1.0.0-2.oxt file works only with Windows, and the odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm file works only on SUSE® Linux Enterprise, SUSE Linux, and OpenSUSE. On both platforms, the OpenXML Translator works only with the latest Novell® edition of OpenOffice.org.

Sostanzialmente, la versione .oxt (oltre ad essere stravecchia😦 ) funziona solo su Windows, mentre la versione .rpm funziona solo su SUSE® Linux Enterprise, SUSE Linux e OpenSUSE (ma IlDiscepolo ha scritto una guida per usarla anche su Ubuntu convertendo l’rpm in un tgz tramite alien). Il problema è che in entrambi i casi l’estensione funziona SOLO sull’ultima edizione di OpenOffice da parte di Novell® e non sulle normali edizioni di OpenOffice che tutti noi usiamo. L’OpenOffice di Novell® si può scaricare solo dietro registrazione e pesa inspiegabilmente 440MB contro i circa 100MB della versione normale. Chi lo volesse provare (a questo punto sarei curioso di vedere se effettivamente funziona…) lo può scaricare da qua.

Per adesso, insomma, sembra sia impossibile leggere un docx su un OpenOffice normale, ma prima di disperare il mio consiglio è:

  1. Convincere i vostri amici ad usare OpenOffice (o altri programmi che usano OpenDocument) che è senza dubbio la cosa migliore
  2. Farvi mandare il documento per lo meno in .doc o ancora meglio in PDF o HTML
  3. Far usare ai vostri amici l’estensione per Office per usare OpenDocument, che invece funziona discretamente anche con documenti relativamente complessi, sebbene con qualche perdita di formattazione (nel mio caso, ha perso i margini del piè di pagina)

In caso di emergenza, questi siti ci vengono in soccorso nella lettura del malefico formato:

Zamzar: convertitore di file online, gratuito e senza registrazione

Media Convert: servizio molto simile a Zamzar (grazie a No1globe)

You convert it: servizio molto simile a Media Convert che è molto simile a Zamzar😀

Docx2doc: questo sito si occupa della conversione in .doc di documenti docx (rimane il problema che nemmeno i .doc sono al 100% supportati da OpenOffice però la compatibilità è senza dubbio di gran lunga migliore🙂 )

http://www.docx2doc.com/index.aspx

Mentre questo programma (OpenDocument Viewer) ci viene in aiuto (guarda caso:mrgreen: ) per leggere i documenti OpenDocument, per chi non ha né Office, né OpenOffice né altri programmi compatibili (una specie di lettore PDF). Funziona piuttosto bene, anche perché è creato dalla stessa fondazione che si occupa della sua diffusione, però non ne permette la modifica🙂 …

Visto che ci sono, segnalo anche la petizione per far supportare OpenDocument all’interno di Apple iWork. Credo sia importante firmare per fare in modo che, oltre a standard ISO, OpenDocument divenga anche IL formato effettivamente utilizzato nelle suite da ufficio. Firmate numerosi, anche se non siete utenti MAC o di iWork🙂 …

Mi scuso con chi ha perso tempo con l’altra guida😦 . La seconda parte riguardante l’estensione per Office, comunque, rimane valida😀 …

Ciao a tutti!

🙂

15 Risposte to “Qualche precisazione su ODF e OOXML”

  1. gialloporpora Says:

    Io ho ricevuto qualche docx e siccome sto diventando cattivo li ho rimandati al mittente e fatti riconvertire😛
    Lo so che posso scaricarmi il viewer ma così facendo me li continueranno a mandare. Prevenire è meglio che curare😛 .

    Ciao

  2. lightuono Says:

    Salve a tutti!
    Io posso solo dirti che ho installato tranquillamente l’estensione di Novell e i file .docx me li apre tranquillamente e riesco anche a salvarli, modificarli, etc.. Tutto con OPENOFFICE😀 !

    Il tutto si fa così.:

    1) Scaricare il pacchetto odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm da qui http://download.novell.com/SummaryFr…d=ESrjfdE4U58~

    2) Usare alien per convertirlo in TGZ

    fakeroot alien -ct odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm

    3) Scompattare il file TGZ

    tar xzf odf-converter-1.0.0.tgz

    4) Fare la procedura che descrivo sotto

    udo cp usr/lib/ooo-2.0/program/OdfConverter /usr/lib/openoffice/program/
    sudo cp usr/lib/ooo-2.0/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Filter/MOOXFilter_cpp.xcu /usr/lib/openoffice/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Filter/
    sudo cp usr/lib/ooo-2.0/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Types/MOOXTypeDetection.xcu /usr/lib/openoffice/share/registry/modules/org/openoffice/TypeDetection/Types/

    5) Ravviare Openoffice

    Ora questa guida è solo per OpenOffice dato che SOFFICE della microsoft non lo uso e mi fa schifo!!!

    ciao a tutti!!

  3. no1globe Says:

    Hai fatto bene a fare questo post e “scusarti” con gli utenti che hanno seguito quella tua guida 😉 … tra l’altro sicuramente molti dato che eri in bacheca per un paio di giorni :mrgreen:

    E niente grazie mille di avermi citato 😉 … inoltre prenderò in considerazione anche ‘Zamzar’ di cui non conoscevo l’esistenza 😀

    Byez! :mrgreen:

  4. Sleeping Says:

    @ gialloporpora: Non è questione di cattiveria. Fai benissimo🙂 : mandare docx in giro senza preoccuparsi che chi lo riceva possa leggerlo è davvero segno di ignoranza. Questo vale, anche se in misura minore per i classici .doc con cui per lo meno OpenOffice ha raggiunto una compatibilità pressoché perfetta (se escludiamo le macro per motivi di brevetti, se non sbaglio). Io consiglierei anche il caro OpenOffice o l’estensione per salvare in OpenDocument😉
    @ lightuono: grazie di aver commentato🙂 . La guida che tu riporti è molto simile a quella scritta da ildiscepolo che è comunque tradotta da un forum di Ubuntu🙂
    @ no1globe: Adesso correggo anche questo post di modo per renderlo inoffensivo:mrgreen: Byez😀
    🙂

  5. Leggere i file .docx in OpenOffice e .odt in Office « Il blog di Sleeping Says:

    […] di Informatica, di Internet, di Firefox, ecc « OpenOffice.org 2.3 disponibile! Qualche precisazione su ODF e OOXML […]

  6. lightuono Says:

    Di nulla Sleeping :D! E’ un onore aiutare la comunità del pinguino😀😀

  7. Sleeping Says:

    @ lightuono: torna quando vuoi a visitare il blog🙂
    A presto!

  8. Gianni Giaccaglini Says:

    Accidenti! Queste notizie benché – o forse proprio perché? – contraddittorie mi fanno piacere. Personalmente sono un fautore di Office 2007: è di gran lunga più potente e innovativo rispetto ai rivali basati su ODF. Tuttavia i programmi gratuiti ODF-based a) sono più che dignitosi e vanno benissimo per chi non ha particolari esigenze né… voglia di spendere troppo; b) hanno avuto il merito, direi storico, di aver costretto Microsoft ad aprire finalmente! il suo formato, adottando il verbo XML (con qualche limitazione proprietaria? forse ma sono cose secondarie, a mio avviso).
    Quel che comunque mi rallegra è che stia cessando il fanatismo quasi-religioso pro ODF e contra OOXML. L’affermarsi di un DUPLICE standard in teoria non è l’ideale ma in pratica mi pare funzionale alla diversa potenza e complessità dei due formati, che “rivali” non sono più di tanto. Faticosamente si sta lavorando a renderli – passabilmente (che c’è di perfetto anche a questo mondo IT?) – interoperabili. Gli smanettoni ci si divertono un sacco (con le pulsioni masochistiche che li caratterizzano…) e noi utenti più o meno “power” ci divertiamo un mondo!

  9. Sleeping Says:

    @ Gianni: benvenuto sul blog🙂 … Sono solo parzialmente d’accordo con te, nel senso che io non sono di principio contrario ad Office, in particolare nella versione 2007. In effetti ha introdotto diversi punti interessanti (ho provato per un paio di mesi la versione demo completa scaricata dal sito della Microsoft), ma la nuova interfaccia mi ha lascia e mi lascia sinceramente perplesso e io non l’ho trovata così comoda come alcuni dicono. A mio avviso avrebbero dovuto come minimo dare la possibilità di tornare all’interfaccia utente tradizionale. Inoltre, secondo me, per un uso normale non vale tutti i soldi che costa. Però mi dà molto fastidio il fatto che non sia stato implementato ODF all’interno di Office, visto che sarebbe stata una cosa per nulla difficile, invece di creare un nuovo formato NON standard di cui nessuno sentiva la necessità, praticamente impossibile da aprire. A questo punto potevano tenere i vecchi file binari che ormai quasi tutti i programmi di videoscrittura aprivano senza troppi problemi, seppure con qualche limitazione…
    Ciao! A presto
    🙂

  10. Robin Goodfellow Says:

    Mi è capitato oggi di ricevere un file in formato .docx; ho provato ad aprirlo con il mio fido OpenOffice.org 2.3 (per l’esattezza, la RC1 di OOo 2.3.1), confidando sulla nota estensione di Novell: fiasco (pare che la cosa fosse nota da tempo, ma l’ho potuto constatare solo ora; ah, per inciso, il fiasco è bidirezionale, nel senso che neanche da OOo si riesce a salvare in MS OOXML…).
    [Per la cronaca, ho risolto l’impasse così: ho provato ad aprire il file con MS Word Viewer 2003; il visualizzatore mi ha segnalato la necessità di installare l’apposito pacchetto di compatibilità di Microsoft (che viene dato per funzionante solo da Office 2000 con SP3 in poi); ho scaricato e installato il pacchetto di compatibilità e, prima sorpresa, ha funzionato anche con MS Word 97 (un vecchio superstite sul mio PC, per le emergenze…)! Dopodiché, ho segnalato al mittente di non mandarmi più file .docx…]
    Non è che lightuono saprebbe come rendere funzionante l’estensione di Novell anche sotto Windows (mi piacerebbe passare al Pinguino, ma esigenze di lavoro mi trattengono sotto Microsoft…)?
    Ma diciamocela tutta: neppure Sun ODF Plugin per Microsoft Office 1.1 pare andare così bene; sebbene Word Viewer riporti il formato .odt fra quelli che dovrebbe riuscire a leggere, alla prova dei fatti non ce la fa… (chiaramente, Word 97 non è supportato dal plugin in questione).
    In conclusione, debbo proprio dichiararmi in disaccordo col buon Gianni: nulla da obiettare se si continua a preferire Microsoft Office, ma tutto in contrario al mantenimento di formati di file proprietari e chiusi; nella migliore delle ipotesi, è una forte limitazione alla collaborazione fra soggetti diversi (con differenti dotazioni operative), nella peggiore, una subdola espropriazione dei dati creati dal singolo utente.
    Quindi, il supporto a ODF non è una guerra di religione, direi piuttosto una battaglia di libertà.

  11. okh Says:

    io ho provato ad installare openoffice della novell su wine e poi ad aggiungere l’esensione, peccato che mi fa sempe errore..

  12. luca Says:

    Avete provato a prendere l’eseguibile di quell’rpm e usarlo?
    ./OdfConverter /I file.docx /O file.odt

  13. evrix Says:

    pare che dei link per la conversione online, quello che supporti il docx sia solo zamzar…

    ps: e l’ultimo pagasi😦

  14. evrix Says:

    addendum
    zamzar e’ abbastanza rapido, diciamo circa un dieci minuti per una pagina, pero’ l’email che m’e’ arrivata dopo dieci minuti mi dice di aver fallito la conversione (sobs) ed era un file di una pagina…

  15. Marco Says:

    Io l’ho installato su OpenOffice.org novell edition per windows (ho xp) e funziona; mi apre, legge e scrive i .docx e forse (non ricordo).
    Confermo che è assolutamente necessario usare la versione di novell; peccato che l’estensione sia stata tolta dal sito di novell…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: