Esperienze con OpenOffice: Dianalogic

Ciao a tutti!

Vorrei iniziare con questo post una, spero, lunga serie di racconti delle varie esperienze che abbiamo avuto con OpenOffice. La mia si può più o meno intuire dall’articolo (di cui sta per uscire una nuova versione con qualche piccola correzione🙂 ) e magari la scriverò più avanti. In questo caso, vi propongo un interessante racconto dell’esperienza di Claudio. Basta parole inutili…

Lasciamo la parola a Claudio🙂 !

“La mia prima esperienza di OpenOffice.org risale a due anni fa, quando nel 2005 ho dovuto scrivere la mia tesi di laurea, guarda caso proprio sull’open source. Come potevo lasciarmi scappare un’occasione del genere?
Già allora il nome di OpenOffice.org si era fatto largo tra l’utenza specializzata e non, e le voci sulla fine del dominio MS Office non mancavano di farsi sentire. All’epoca però il software aperto ancora non era in grado di contrastare il monopolio di Microsoft nell’ambito Office dal momento che la compatibilità con l’incumbent del settore lasciava alquanto a desiderare. Quello che OOo offriva, e che ancora oggi lo caratterizza, era invece un ottima stabilità anche con file particolarmente pesanti, e con requisiti minimi di sistema. In sostanza tutto quello di cui avevo bisogno.
Era infatti rinomata in quel periodo, ed anche oggi non è che sia migliorata più di tanto, la difficoltà di MS Office di assicurare una buona stabilità di lavoro in particolare con PC obsoleti, dal momento che ogni nuova release necessita di hardware sempre più potente.
Pertanto tirato su un vecchio “scassone”, conservato da mia madre perché secondo lei: “…è pur sempre buono come macchina da scrivere…”, ed anche per prendere polvere (aggiungo io!), formattati tutti i 6GB di hard disk e reinstallato Win98, mi accinsi ad installare con molta curiosità e trepidazione OOo di cui purtroppo non ricordo la versione (ovviamente precedente alla 2.0).
Devo dire che la prima installazione di software open source è sempre molto emozionante, visto che spesso avviene su Pc stravecchi e quindi lenti. Si rimane imbambolati a guardare la barra di avanzamento col fiato sospeso fino al completamento dell’operazione per essere certi dell’esito finale. Alla fine a me è sempre filato tutto liscio (o almeno questa è la mia esperienza).
Nonostante un periodo di studio e personalizzazione iniziale, l’utilizzo di OOo si è rivelato davvero ottimale per i miei scopi. Lo “scassone” è stato in grado di operare con diversi files aperti contemporaneamente tutti di grandi dimensioni, e per giorni e giorni ha mantenuto la sua stabilità senza andare in crash rischiando di perdere parti importanti del caro elaborato. Senza contare le molte features che già allora differenziavano la versione OOo da quella di Microsoft, per dirne una: il completamento automatico delle parole.
La nota dolente è stata, come dicevo sopra, la compatibilità col concorrente proprietario. Al momento di trasferire i file per lavorare all’università o su altri PC di appoggio è stato tanto difficile ricostruire le impostazioni e formattazioni, che in breve tempo ho capito che avrei dovuto scrivere solo sul mio Pc dedicato ad OpenOffice.org.
Il risultato alla fine è stato all’altezza di una tesi tutta basata sull’etica Open Source.
Oggi le cose sono notevolmente cambiate, sono nati nuovi formati tra cui il formato aperto, la compatibilità è oramai assicurata e, nonostante la presenza di Ms Office in ufficio non sia ancora messa in dubbio, nel mio ambito domestico e familiare tutti i Pc montano OpenOffice.org”

Ringrazio naturalmente Claudio per questa sua esperienza che ha degli spunti molto interessanti, come il fatto di poter recuperare vecchi hardware utilizzando il software libero, anche se abbinato a vecchi sistemi operativi proprietari come Win98, che fa comunque egregiamente il suo lavoro tuttora (anche se non è più supportato da molti programmi e dalla stessa Microsoft😦 ). La compatibilità con il formato proprietario di Office, come fa notare anche Claudio, è nettamente migliorata nelle varie versioni e ora è praticamente perfetta. Adesso vedremo come si comporterà OpenOffice nei confronti dei vari docs, xlsx, pptx ecc di Office 2007. Qualcuno ne sa qualcosa del futuro supporto di OpenOffice nei confronti di questo formato?

Invito tutti ad inviarmi le vostre esperienze con OpenOffice, anche poche righe o uno schemetto molto sintetico, anche per continuare quella collaborazione tra blogger (chi ha partecipato se ne ricorderà sicuramente🙂 ) che ha dato dei risultati sicuramente molto buoni per tutti…

Fatevi avanti senza nessunissimo tipo di timore…

Ciao ciao!

🙂

2 Risposte to “Esperienze con OpenOffice: Dianalogic”

  1. mighè Says:

    ciao fede!!oggi mi sono messa li e ho deciso di leggere tutto il tuo blog per ben benino:)
    Io ti posso dire che trovo open office a dir poco fantastico e come c’è scritto nell’intervista non tornerei+a office…ma per carità!!!
    la prima volta che ho usato open office è stato quando mi hanno regalato un nuovo pc (quello che avevo prima era preistorico…altro che win98…fa conto che era una cosa enorme, leggeva solo i floppy ed era stralentissimo…lo usavo solo per giocare al mitico supaplex:P)
    più o meno il pc k ho adesso ha sui5anni…appena comprato mio papà ha installato open office…io ero molto scettica…infatti volevo office c tutte le mie amiche..tempo di usarlo due volte ed avevo già cambiato idea…
    adesso è diventato un programma fantastico a cui non rinuncerei mai..inoltre si può notare come riesca sempre ad essere un passa avanti rispetto a office…questo grazie al fatto che non è un programma commerciale…a differenza di office…
    basta ho parlato anche troppo
    a presto
    miky

  2. Sleeping Says:

    Grazie davvero per il tuo commento e scusa per il ritardo con cui ti rispondo, ma saprai sicuramente che questo non è il periodo più tranquillo per me (e credo che tu mi capirai🙂 ). Questo è il praticamete il primo momento che ho trovato per rispondere ad alcune mail che sono rimaste in sospeso e a tutti i commenti del blog che sono rimasti in sospeso e mi ha fatto molto piacere trovare un commento da parte senza che io ti avessi obbligata a farlo😀 ! Per il resto, sai anche tu come concordo su quello che dici🙂 … Ci sentiamo prestissimo! Se vuoi anche aggiungere qualche altra cosa, il blog non impone limiti alle parole e tanto meno io che come sai tendo ad essere sempre troppo prolisso e quindi sentiti sempre libera🙂 ..
    Ciao ciao! A presto
    🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: