OpenOffice non è l’Office gratuito!!

Eccoci qua! La primissima versione di quest’articolo su OpenOffice è pronta :-) !

Ci tengo a dire che siete tutti invitati a collaborare e a diffondere l’articolo come preferite (nel rispetto della licenza CC, ovviamente). Un ringraziamento anche a WordPress e a Google per la banda gratuita. Ho pensato che questo modo di presentare OpenOffice fosse quello più adatto, soprattutto per chi ancora non lo conosce, ma se avete suggerimenti, lasciate pure un commento qua sotto :-) .

L’articolo può essere scaricato completamente in formati diversi con una formattazione decisamente migliore: OpenDocument, PDF o Word oppure letto qua sotto. Chi sa come fare in modo che non venga visualizzato completamente nella pagina iniziale, per non intralciare la lettura del resto del blog, mi faccia sapere. Grazie!

Detto questo, vi lascio all’articolo. Buona lettura :-) !!

Prima di tutto,

OpenOffice NON è l’Office gratuito!!

  • Perché un articolo su OpenOffice? Tanto lo conoscono già tutti…

  • Magari lo conoscessero tutti :-( . Il fatto è che sono davvero in molti ad utilizzare e ad apprezzare le tante qualità di Mozilla Firefox, mentre la diffusione di OpenOffice è certamente inferiore. E questo credo sia dovuto anche al fatto che siano in pochi a conoscerlo e di certo non alla minor qualità del programma…

  • Ho già sentito parlare di OpenOffice. In pratica, cos’è? E’ una brutta-copia gratuita di Microsoft Office? O una specie di versione prova distribuita da Microsoft stessa? O forse solo un visualizzatore di file Office?

  • Assolutamente no!! OpenOffice deve molto all’azienda Sun (che è la stessa che gestisce Java) e non ha nessuna relazione con Microsoft. E soprattutto non è una copia mal riuscita di Office, è un software a se stante, per certi versi simile a Office, ma con un cuore diverso. In realtà, quel visualizzatore di file Office di cui parli esiste ed è distribuito gratuitamente da Microsoft, ma non va per niente confuso con OpenOffice. Diciamo che OpenOffice è un ottimo e completo sostituto del più conosciuto Microsoft Office (in pratica: di Word, di Excel e di PowerPoint) che forse già hai nel tuo PC, magari non originale (ma di questo parleremo dopo) e non un semplice visualizzatore di file. OpenOffice comprende, tra gli altri, Writer (che è il “corrispondente” di Word), Calc e Impress che sostituiscono rispettivamente Excel e PowerPoint di Microsoft. Oltre a questi tre programmi, comprende anche altri tre moduli che però non ho mai utilizzato seriamente, ma che potrebbero interessarti: Draw (se cerchi un programma di grafica vettoriale ben realizzato, puoi usare Inkscape, anch’esso multipiattaforma), Math (strumento che serve per creare complesse formule matematiche, le formule create possono poi essere incluse in tutti i programmi della suite.) e Base (programma di creazione e gestione di database, simile a Microsoft Access). In particolare, Math può essere interessante per chi ha occasione di scrivere formule in modo un po’ più professionale e più semplice.

  • Ma è vero che è scritto in Java e che per questo motivo è molto pesante e richiede che sia installato l’ambiente Java?

  • Non è vero che OpenOffice è scritto in Java e che richieda necessariamente l’installazione dell’ambiente Java, che tra l’altro probabilmente già avrai visto che è usato da molte altre applicazioni. Quindi non è nemmeno vero che è lento, soprattutto nelle ultime versioni che sono molto migliorate da questo punto di vista. Solo alcune parti (tra cui alcune per la creazione di database nel modulo Base) sono scritte in Java, ma sono di uso abbastanza raro normalmente. In ogni caso, installare Java non costa nulla. Lo puoi scaricare direttamente da http://www.java.com/it/download/index.jsp (disinstalla la precedente versione, se ce l’hai, prima di procedere con la nuova).

  • Ma poi, scusa, se già sto usando Office, perché dovrei cercare dell’altro? A me basta e avanza e mi trovo anche più o meno bene… E poi non ho voglia di imparare ad usare un nuovo programma…

  • E qua viene fuori la parte più interessante dell’articolo: perché usarlo? I vantaggi principali sono molti, alcuni tecnici altri più pratici:

    • è gratuito: e questa è la cosa che senza dubbio salta di più all’occhio. Il costo di Office è davvero improponibile. Si passa dai 139€ (prezzo accettabile, ma valido solo per gli studenti) a quasi 800€ (!!) per la versione più completa. Tutti i prezzi sono presenti in questa pagina del sito di Microsoft Italia http://office.microsoft.com/it-it/products/FX101754511040.aspx . E non venirmi a dire che è gratis, che si può scaricare da Internet o che “tanto me lo passa il mio amico”! Questo non è legale!! E tra l’altro può creare problemi sul vostro PC visto che i crack spesso contengono dei virus o programmi nocivi. Se un produttore di software ha deciso dei prezzi ha il diritto di farlo e non per questo siamo autorizzati a rubare il loro prodotto. Ma sicuramente siamo liberi di cercare alternative. E OpenOffice è senza dubbio la migliore in questo campo…

    • è più aggiornato: molti usano versioni di Office stravecchie che spesso hanno un’infinità di falle di sicurezza aperte, vuoi perché molti aggiornano Windows, ma pochi si preoccupano di aggiornare Office, vuoi perché potrebbe non essere più supportato il sistema operativo o l’Office che si sta usando. Certo, questo motivo non vale per tutti…

    • è open-source: (e cioè??) in pratica, significa che il codice sorgente di questo software è disponibile a tutti. Quello che più ti interessa di questo fatto (che può sembrare puramente tecnico e inutile ai fini pratici) è che all’interno di OpenOffice non si possono annidare spyware e altre schifezze e che nel caso ci fosse qualche bug verrà corretto in tempi brevissimi. A patto, ovviamente, di ricordarsi di controllare la presenza di nuove versioni dal menù “?”

    • utilizza un formato di file libero: i formati di file di Office (tipicamente doc, xls, ppt) cambiano impercettibilmente di versione in versione rendendo di fatto una versione incompatibile con l’altra (e spesso anche con se stessa….) e obbligano chi vuole usarli a continuare ad aggiornare ad ogni nuova versione che tra l’altro ha un costo molto alto, oltre che dei requisiti di sistema maggiori. Al contrario, il formato utilizzato da OpenOffice (e non solo da lui…) si chiama OpenDocument (occhio, è diverso da OpenXML), è standard e aperto e questo vuol dire che sarai in grado di accedere a quello che hai scritto anche tra 100 anni, con architetture, sistemi operativi e programmi diversissimi rispetto a quelli che stai usando oggi. Nessuno ti blocca all’interno di un software o di una casa di software particolare…

  • È impossibile… Microsoft è la più importante casa di software del mondo. I documenti creati con i suoi programmi saranno sempre leggibili. E poi OpenDocument è il formato proprietario di OpenOffice e lo leggi solo con quello. Molti miei amici usano Office e non riusciranno a leggere i file che ho creato con OpenOffice…

  • Aspetta! Ci sono almeno tre errori in quello che stai dicendo. Intanto, OpenDocument non è il formato “proprietario” di OpenOffice. Ed è assolutamente sbagliato dire che si può leggere solo con OpenOffice. Tanto per avere un’idea, dai un’occhiata a questa pagina per renderti conto che quello che hai detto è falso: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_applications_supporting_OpenDocument. Sono davvero tanti a supportarlo, eh? Penso che quasi tutti i software che hanno minimamente a che fare con l’ufficio supportino OpenDocument, per lo meno nelle loro ultime versioni, a parte Microsoft. A dire il vero, alla fine anche M$ è stata obbligata a supportarlo dal momento che sono stati davvero in molti (anche, ma non solo, pubbliche amministrazioni) a richiederlo. Hai quasi ragione, però, a dire che i tuoi amici con Office non potranno leggere il tuo OpenDocument, sebbene esista un software aggiuntivo che lo permette, ma con molte limitazioni. Lo trovi qua. Se invece ti basta leggere l’OpenDocument, ma non vuoi installare OpenOffice (perché?!), puoi usare OpenDocument Viewer. Ma se non vuoi “complicare” la vita ai tuoi amici, puoi inviare il file direttamente nel formato di Office usando OpenOffice. Infatti, questo permette di scegliere molti formati di salvataggio e la resa è davvero ottima. Inoltre potrai leggere i file in Office che i tuoi amici ti mandano. E tutto questo senza spendere niente :-) … Ah, tra l’altro. I file in OpenDocument occupano spesso un decimo dello spazio occupato da quelli di Office. Un bel risparmio di dischi rigidi, soprattutto se gestisci molti file… A riguardo del futuro dei documenti Office, vorrei farti notare quello che è avvenuto con Microsoft Works, e sottolineo Microsoft. Nei vecchi computer con DOS era frequente l’uso di Works (credo che a quei tempi, Office non esistesse ancora). Ebbene, QUEI DOCUMENTI DI WORKS OGGI NON SONO PIÙ LEGGIBILI e ne ho subito le amare conseguenze anch’io. Non c’è modo di importarli correttamente in nessun programma, nemmeno Office. In tutti i casi, nella migliore delle ipotesi perdono tutta la formattazione e sono inservibili, nella peggiore non sono proprio leggibili. Inoltre, il filtro disponibile da Microsoft per Office per importare i file di Works è in grado di importare solo da una certa versione in poi, mentre quelle precedenti sono perdute. Questo è possibile solo perché Microsoft ha tutti i diritti su quel formato di file e ne può fare quello che vuole. Nessuno è più in grado di leggere quei file!! Eppure sono passati non più di 10 anni!!! Con un formato di file aperto questo non può avvenire…

  • Avevo letto che permette di esportare direttamente in PDF. E’ vero? Io uso molto questo formato, anche per lavoro…

  • Aspetta un secondo, ci stavo arrivando ;-)

    • esporta direttamente in PDF: nel caso abbiate bisogno di inviare un file e volete essere sicuri che il ricevente lo riesca a leggere (la modifica, in realtà, è abbastanza difficile, visto che non era lo scopo per cui è nato), la soluzione migliore è senza dubbio un bel PDF. Occupa poco spazio e la resa per la stampa è ottimale. Con OpenOffice li puoi creare senza dover installare stampanti PDF virtuali e altre amenità (cosa tuttavia possibile) e senza nessun altro software aggiuntivo. E’ una delle tante opzioni di salvataggio. Davvero estremamente semplice, oltre che molto curato…

    • ha dei requisiti di sistema nettamente inferiori: questi sono i requisiti di Office http://office.microsoft.com/it-it/products/HA101668651040.aspx . In pratica, hai bisogno di avere un computer davvero recente e con un sistema operativo aggiornatissimo. OpenOffice gira ottimamente anche con 128MB di RAM e forse anche meno (lo sto usando in questo momento sul mio PC), anche con il controllo ortografico automatico attivo, mentre per Office “il controllo grammaticale e ortografico contestuale di Word non viene attivato se nel computer non è disponibile almeno 1 GB di memoria” (citato da Microsoft.com). Ma stiamo scherzando?? 1GB per la correzione grammaticale??

    • occupa meno spazio: l’installazione completa di OpenOffice occupa meno di 300MB, Office richiede da 1,5GB a 2GB!! Sul sito dice anche che “una parte dello spazio su disco verrà liberata dopo l’installazione se viene rimosso dal disco il pacchetto originale scaricato”, ma sinceramente non capisco cosa voglia dire, oltre al fatto che non specificano quanto spazio si liberi effettivamente…

    • gira anche sui vecchi Windows: quando Microsoft parla di Windows, parla quasi sempre solo di XP (e di Vista), come se prima di XP non esistesse nient’altro. OpenOffice, al contrario, funziona persino su Win95, anche se non con l’ultimissima versione. Da Win98 in poi, puoi usare l’ultima versione con tutte le varie funzionalità. Perché cambiare il vecchio PC se può essere ancora produttivo?

    • si blocca meno: questa è solo un’esperienza personale (ma confermata non solo da me) e forse può essere contestata, oltre che variare tra versione a versione di Office. Quindi non mi soffermerò molto su questo punto…

    • è multipiattaforma: no, non sono solo alcuni videogiochi ad essere multipiattaforma :-D … Questo vuol dire che se in futuro voleste/doveste passare a Linux (ad esempio, se avete ascoltato Microsmeta Podcast n°17 e se non l’avete già fatto, fatelo da questa pagina), sarete molto avvantaggiati nell’utilizzo, visto che già conoscete l’applicazione e la sapete usare bene.

  • Sì, sì. OK, basta!! Mi hai convinto. Voglio provarlo. Dove lo trovo? E soprattutto sarà difficile da usare?

  • Per prima cosa, puoi trovare sempre l’ultima versione di OpenOffice da scaricare gratuitamente a questo indirizzo http://it.openoffice.org/ . Per quanto riguarda la difficoltà, la risposta è dipende. Se usi Office in modo assolutamente professionale, alcun funzionalità potrebbero mancare o essere diverse da usare in OpenOffice. Se il tuo utilizzo è basilare (e molto probabilmente è così), le difficoltà che incontrerai sono minime e ti troverai subito a tuo agio con la nuova interfaccia. Posso dirti che l’interfaccia di OpenOffice è molto più comprensibile e comunque meno rivoluzionaria di quella del nuovo Office 2007, che sinceramente lascia molto disorientati. Sotto c’è una foto per darti l’idea di come si presenta l’interfaccia, molto pulita, di OpenOffice in ambiente Windows:

openoffice-win.png

Per dimostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, la somiglianza tra Windows e Linux (Ubuntu, in particolare) e quindi come un passaggio a Linux non sia una follia solo per smanettoni, vi invito ad osservare questa foto gentilmente inserita da Alex che raffigura OpenOffice in esecuzione su Linux Ubuntu:

openoffice-linux.jpg

Questo invece è il nuovissimo Office 2007 (clicca sull’immagine per ingrandire):

office-2007.png

(sia ben chiaro che non ho comprato Office 2007, ma è solo una versione di prova sul sito di Microsoft ;-) E soprattutto non uso Internet Explorer ;-) …)

 

A me sinceramente la nuova interfaccia lascia molto disorientato e spaesato e non la trovo poi così comoda come vuole farla passare Microsoft. E credo che chi è abituato ad usare una qualsiasi versione precedente di Office la pensi come me…

  • Vado a scaricarlo. Al massimo, lo provo e se non mi piace lo disinstallo. Se ho difficoltà, a chi posso chiedere?

  • Ottimo! Nel caso dovessi avere difficoltà o dubbi, non disinstallarlo alla prima difficoltà. Piuttosto chiedi aiuto in giro. Ad esempio, puoi lasciare un commento a questo articolo direttamente sul blog (così avrai pareri anche di altri utenti) oppure contattarmi via mail a questo indirizzo (stando attento ai punti):

  • In alternativa, puoi anche scrivere su vari forum: ti consiglio http://www.megalab.it/forum/ oppure http://www.oooforum.org/ che è molto più specifico, ma disponibile solo in inglese. Direi che questa presentazione generale è finita. Vi rimando alle note più sotto!

 

Per adesso la guida è stata curata da:

ma spero che si aggiungano quanti più possibile e la lista è sempre aperta. Per cui, se qualcuno fosse interessato a contribuire, aggiornare, correggere eventuali errori, migliorare la pietosa impaginazione, ecc è invitato a farlo, nel modo che preferisce. Se vi piace OpenOffice e vi piace questa presentazione, invito chiunque abbia un blog a diffondere questo articolo, anche con un semplice copia-incolla, magari mantenendo un collegamento con la fonte originale, ma non è poi così importante. Se ti piace OpenOffice, ma questa guida non ti piace, contribuisci a migliorarla e poi diffondila, anche tra i tuoi amici con qualsiasi mezzo. L’importante è che in un modo o nell’altro, aiutiate la diffusione di quest’ottimo software…

Mi sembra ovvio che è stata scritta usando esclusivamente OpenOffice, anche per l’esportazione in PDF. Alcune informazioni sono state ricavate dalla Wikipedia, ma la maggior parte sono state scritte di prima mano dagli autori. Invito TUTTI a contribuire e collaborare, ma sempre nel rispetto delle licenze dei testi di origine (a meno che non scriviate di vostro pugno…)!

 

Prima versione: 27/05/’07

Ultima modifica: 06/06/’07

 

Questo testo è distribuito sotto i termini della licenza CreativeCommons, in particolare “Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia”

:-)

About these ads

136 Risposte to “OpenOffice non è l’Office gratuito!!”

  1. Alex - Microsmeta Says:

    Grande Sleeping, veramente un ottimo lavoro! Ti confesso che anche io
    ho provato la versione demo di Office 2007 e col fatto che hanno cambiato tutta la struttura dei menu, ho cercato per un attimo di impostarla come il vecchio Office … e poi sono tornato ad usare OpenOffice :-)

  2. Michele Says:

    Sono un utente fedele di OpenOffice da prima che nascesse (si chiamava ancora StarOffice). Tuttavia la nuova versione di Office di Microsoft, per quanto chiusa e costosa è molto ben fatta e notevolmente veloce, anche su macchine un po’ datate (sei anni) come la mia. A mio parere, OpenOffice.org deve insistere su tre punti:
    * più integrazione con il web (es. importare le fotografie direttamente da Flickr o altri siti di photosharing)
    * ancora più velocità, non tanto in partenza quanto nella gestione dei file: con dei fogli di calcoli molto grossi Excel è cento volte più veloce di Calc (esperienza personale)
    * porting sul Mac: è possibile che bisogna ancora usare NeoOffice?

  3. paolino Says:

    bell’articolo. Comunque OpenOffice continua ad essere ancora molto lento…

  4. destroy Says:

    http://www.neooffice.org/neojava/it/
    in questa versione per mac

  5. mambro Says:

    Forse tu saprai rispondermi finalmente… esiste un modo DECENTE di fare i grafici con Calc? Io attualmente uso gnumeric e mi permette di fare questo:
    -Grafico XY
    -Seleziono la colonna dei dati da mettere sulla X
    -Seleziono la colonna dei dati da mettere sulla Y
    -Seleziono la colonna dei dati per l’errore della X e della Y
    -Posso aggiungere, nello stesso riquadro un secondo grafico, anche di tipo diverso (magari il primo solo a puntini e il secondo a linea continua)
    -Posso aggiungere diverse linee di tendenza

    Con openoffice si può? L’opzione “crea diagramma” mi da un generico “seleziona l’area del diagramma” ma io voglio specificargli bene qual’è l’asse X e quale l’asse Y.. quello che in excel è “aggiungi serie di dati” praticamente..

  6. TiTo Says:

    Io Open Office l’ho usato sotto linux fedora 6 e ahimè sono problemi seri quando si cerca di copiare immagini (e a volte anche testo) dai pdf, cosa che sotto windows (sempre con oo) funziona. Bisogna migliorare, ma ci sono ottime speranze, è il vantaggio dell’open source

  7. Pestov Says:

    Nell’articolo ci sono alcune inesattezze.

    1) OpenOffice.org è scritto anche con l’uso del linguaggio Java e richiede l’installazione di JRE per far funzionare alcune cose introdotte dalla versione 2.0. e non solo Base.
    2) non è vero che i bug vengono risolti in poco tempo. Di fatto molti bug sono vecchi quanto OpenOffice e non è prevista ancora una loro risoluzione.
    3) non paragonerei Draw a Corel Draw. Tra tutti i moduli di OpenOffice, quello che offre proprio di meno è proprio Draw. Se cercate un programma di grafica vettoriale “serio” scaricate Inkscape, anch’esso multipiattaforma. Tra quest’ultimo e Draw c’è una differenza abissale.

  8. Alessandro Says:

    Ottimo articolo, complimenti soprattutto per l’ottimo proposito di “sponsorizzare” un formato non-proprietario … tra l’altro ottimo.

    Mi trovo però in completo disaccordo per il riferimento a Office 2007.

    Mi spiego, fino al mese scorso avrei (e dicevo) M$ Office NON ha nesuna funzionalità per me rilevante da farmi anche solo pensare di non usare OpenOffice a casa (sul PC dell’ufficio NON decido io :-))

    Da quando sono entrato a far parte del pilot aziendale di Office 2007 mi spiace dire che la differenza è enorme. Il menù (dopo alcuni giorni di assestamento) è OTTIMO, veloce e decisamente migliore. Inoltre l’interazione tra Outlook e il resto del pacchetto è kilometri avanti a quanto ho a casa (Ubuntu+Evolution (anche se integrato con gnome e gaim)+Openoffice).
    Certo la spesa non vale la candela per scrivere le email agli amici e pochi documenti ogni tanto MA in ambito lavorativo sfortunatamente (?) Microsoft ha davvero tirato fuori un’applicazione davvero innovativa ….

    Mi spiace ragazzi ma questa volta c’è davvero da rimboccarsi le maniche. :-)

    Ciao
    Ale

  9. Tiratardi12 Says:

    Open Office mi sa che non ha gli anni di Office, perciò non so se si potrebbe pretendere di avere gli stessi risultati. Date tempo al tempo…
    Io uso Open Office ormai da un bel po’, non lo uso molto, perché non ne ho necessità, però quando lo uso, lo trovo anch’io un po’ lentino all’avvio (parlo con una 256mb di RAM).
    Bhe, a vederla cosi l’interfaccia di Office non è bella, dai…è più facile da usare a mio riguardo l’interfaccia di Open Office…
    MMH…WW OPEN OFFICE WW OPEN SOURCE

  10. Gionark Says:

    Complimenti! Proprio un bell’articolo, soprattutto molto esauriente e convincente.

    PS: Office 2007 non l’avevo ancora visto (a dire il vero non mi interessava un granchè vederlo…) e devo dire che così a prima “vista” ( :)) è terrificante!!! Un esagerazione grafica portata agli estremi e assolutamente caotica! Mi lascia molto perplesso …

  11. Andrea Says:

    Domanda provocatoria:
    Se MS Office fosse anche lui gratuito Open Office avrebbe diffusione?
    Se Windows fosse gratuito Linux avrebbe diffusione?
    Ciao

  12. michelangelog Says:

    Anche io al lavoro utilizzo OOffice da StarOffice 5.2 e mi sono sempre trovato bene apro tutto i file di word e non lo uso certo per scrivere “pochi documenti ogni tanto” ma capisco che ognuno abbia le proprie esigenze. A casa uso abiword, gnumeric e inkscape su xubuntu ma non ho necessità di utilizzare formati proprietari microsoft in ambito domestico mentre ooffice fa un ottimo lavoro in questo senso.

  13. Alex - Microsmeta Says:

    @Alessandro – Ottimo commento chiarificatore ed obiettivo.
    Pero, come dici pure tu, a casa a scuola (e molte volte anche in ufficio), per scrivere agli amici e parenti, OpenOffice va benissimo e con 500 Euro ci compri un PC completo con Ubuntu ed OpenOffice ;-)

  14. Alessandro Says:

    @Alex

    Daccordissimo. OpenOffice rimane cmq la mia scelta a casa (ok, + che altro x il prezzo).
    Il mio punto vol essere + che altro:
    1. Finalmente Microsoft ha fatto qualcosa di davvero interessante
    2. Per me (questa volta) il mondo Open ha bisogno di fare riflessione di umiltà e (ove legalmente possibile) copiare la nuova interfaccia e l’integrazione spintissima tra tutte le applicazioni
    3. Far notare che questa volta il software open è rimasto indietro, mentre in moooolti altri campi la differenza è nulla o in vantaggio per il mondo non Microsoft (vedi firefox)

    @tutti quelli che nn hanno provato la nuova interfaccia MS Office
    Spiacente. Anche io all’inizio avevo molte perplessità, ma alla fine mi ha convinto.
    Per farvi un esempio: oggi ho ricevuto una mail con un nome (non indirizzo email, un nome e cognome scritto in formato testo). appena ho provato a fare copia (per poi eseguire ricerche altrove), ho trovato un nuovo menù: “Who’s this”. Troppo utile. Integrato con LDAP, con Communicator, Sharepoint, etc …
    Il mio sogno è che questo potremmo averlo anche senza M$ … magari con il nuovo KDE4 :-) ???

  15. Top Posts « WordPress.com Says:

    [...] OpenOffice non è l’Office gratuito!! Eccoci qua! La primissima versione di quest’articolo su OpenOffice è pronta [image] ! Ci tengo a dire che siete […] [...]

  16. finferflu Says:

    Anche io ci vedo lungo con KDE4, finora è quello che ci ha dimostrato la più grande integrazione tra le sue varie applicazioni. Io penso che il futuro sia KDE4 + Koffice (nel caso delle applicazioni Office). Si vedrà, ma finora l’innovazione mi è sempre sembrata arrivare dalle applicazioni in Qt, piuttosto che GTK (e lo dice un utente di Gnome)…

  17. Destroy Says:

    X Destroy: Certo, per mac c’è NeoOffice. Peccato che neooffice sia TOTALMENTE IN JAVA. Inoltre, Per ogni nuova versione di OpenOffice che esce, la relativa versione NeoOffice esce MESI E MESI DOPO.

  18. moticanus Says:

    C’è, però, da dire che Open Office non potrebbe vivere senza MOffice. O meglio non sarebbe un’ ottima suite se non avesse scopiazzato da casa Microsoft. Non ditemi che non è così. A partire dai colori delle singole applicazioni (blu per l’editor di testi, verde per il foglio di calcolo e così via), fino ai menu a cascata.

    Io ce l’ho, ma mi pare la fotocopia di MOffice.

    Va, se mai, apprezzata la portabilità. Cosa che sull’altro non è ancora apparsa e forse mai apparirà. Trovo, cioè, utile il fatto di portarsi dietro tutti i propri settaggi e le configurazioni che più si preferiscono.

    Ultima annotazione. Non sto riuscendo a lavorare col nuovo Office 2007. Non trovo più le funzioni che mi servono. Può andare bene per i novizi, ma per chi era da tempo abituato alla vecchia disposizione sarà difficile.

    Ps. registrate il Vostro blog su Provinciablog:

    http://provinciablog.wordpress.com

  19. moticanus Says:

    Forse il proposito do Open Office era (ed è) quello di soppiantare la suite di casa Microsoft come sta ottimamente facendo Firefox.

    Ma la faccenda è alquanto diversa! Firefox ha veramente rivoluzionato il modo di navigare. Non riuscirei più ad usare la blanda interfaccia di IE.

    Per non parlare delle decine di estensioni che ti aiutano in tutto.

    Insomma Firefox è stato rivoluzionario ed è riuscito a fare accettare tale rivoluzione.

    Open Office cosa ha fatto di tutto ciò???

    Se fosse a pagamento chi lo utilizzerebbe??

  20. gialloporpora Says:

    Complimenti ad entrambi @sleeping/@Alex.
    Per supporto in lingua italiana su OpenOffice c’è anche il newsgroup:
    it-alt.comp.software.openoffice
    dove ho chiesto anch’io aiuto qualche volta riuscendo quasi sempre ad ottenere risposte positive.
    Sono d’accordo anch’io che Office è molto più avanti di OpenOffice, però è importante che almeno per uso domestico si cerchi di usare OO e non craccare MS Office, comunque credo che il futuro possa sorridere ad OO. Tempo fa avevo letto che l’amministrazione pubblica francese era passata ad OO e c’è la speranza che parte dei soldi risparmiati possano servire a sovvenzionare il progetto e contribuire alla sua crescita.
    Quello che manca in OO è il supporto di un client per la gestione della posta e della rubrica, anche se qualcosa avevo letto a riguardo dell’integrazione con TB, mi sembra il discorso sia ancora in lato mare.

    Lo sviluppo di Firefox è molto legato al fatto che Firefox si sovvenziona con la search bar, il suo parente povero TB ha più o meno gli stessi problemi di OO se rapportato con MS Outlook.
    Il fatto della lentezza poi credo sia uno scotto che debbano pagare quasi tutti i software che (vedi anche Firefox) s appoggiano su una vera e propria piattaforma multi OS .
    Ciao

  21. Pestov Says:

    x moticanus

    è inevitabile che openoffice copi il “look & feel” di Microsoft Office (2003). Molto spesso l’originalità non paga. Basta leggere i commenti di chi dopo aver usato Office 2007 sostiene che la nuova interfaccia grafica ha confuso i comandi del programma (io invece la trovo fortemente innovativa ed ergonomica).
    Dobbiamo abituarci a pensare alle interfacce grafiche dei software come ai cruscotti delle auto. Hai mai notato che Toyota, Fiat, Renault, eccetera usano tutti un volante rotondo? Tra tutte le scelte ingegneristiche passate, presenti e future, quella semplice ruota non è forse la migliore soluzione possibile, eppure è quella che permette al guidatore Renault di guidare una Fiat senza leggersi prima interamente il manuale d’uso.
    La attuale interfaccia di OpenOffice, introdotta con la versione 2.0, voleva fare proprio questo: favorire la migrazione degli utenti Microsoft verso OOo in maniera più indolore possibile, offrendo loro un ambiente grafico molto familiare.
    Lascio adesso ai veterani del software il compito di rivelare chi ha copiato da chi, visto che molti sostengono che la stessa Microsoft in passato abbia copiato molte innovazioni di altre software house.

  22. Alex - Microsmeta Says:

    @gialloporpora

    Il merito della qualità e qualità di quest’articolo è interamente di Sleeping :-) , anche se lui mi ha indicato come “curatore”. In realtà l’unica cosa che ho fatto è sincronizzare la mia ultima puntata del podcast (su Ubuntu 7.04 ed OpenOffice) con questo blog, avendo letto il suo annuncio che lo stava preparando l’articolo e l’ho segnalato nell’episodio e nei link.
    Un altro centro di Sleeping dopo i due sulle estensioni di Firefox, che è già stato premiato dai tantissimi commenti (anche loro molto interessanti) che sta ricevendo…. BRAVO SLEEPING!

  23. lukewebsurfer Says:

    Complimenti per l’articolo, sono un grande fan di OpenOffice e mi fa piacere che qualcuno “diffonda il verbo”.
    Rispondendo alla tua domanda su “Chi sa come fare in modo che non venga visualizzato completamente nella pagina iniziale, per non intralciare la lettura del resto del blog, mi faccia sapere”, devo dirti che puoi usare il bottone “Split post with More tag” sulla barra che visualizzi mentre scrivi un post (WordPress) per far sì che l’articolo sia diviso in due, visualizzando solo la prima parte nel blog, e visualizzabile interamente solo se si fa click sul titolo.

  24. Gigabeats Says:

    Un primo consiglio. Ritengo il titolo così com’è fuorviante. Ti proporrei di chiamarlo:
    OpenOffice non è l’Office gratuito… ma molto di più!!!

    oppure ti consiglio di levare totalmente riferimenti ad Office nel titolo.

  25. OpenOffice & GoogleDocs & MS Office « Slack Says:

    [...] inoltre questo interessantissimo articolo scritto da sleeping88 Posted by Slack Filed in The Slack, linux, [...]

  26. Slack Says:

    Complimenti ancora per l’articolo, ottima la scelta del titolo, bisogna chiarire che OO e gli altri programmi non sono solo un’alternativa gratis ai prodotti MS, ma sono molto molto di più.

    Tra l’altro per chi non lo sapesse con gmail si possono modificare i file di OO (ho lavorato solo con i file odt) direttamente online (opzione accessibile solo con gmail in lingua inglese, in italiano non mi compare :( )

  27. Ossigeno Says:

    Ciao Sleeping!!! complimenti per l’articolo! hai visto che sono venuto a lasciarti un commento?! comunque devo ringraziarti per avermi fatto conoscere OO qualche tempo fa, le sue potenzialità sono decisamente migliori di quelle dei prodotto MS, sotto molti punti di vista. Soprattutto tra Word e Documento di testo: avete mai notato con quanta frequenza Word riscontri un errore, lavorando con file di molte pagine?!

    ciao ciao!!!

  28. silviakittys Says:

    Bravissimo,purtroppo non sono riuscita a darti una mano ma non mi sembra che tu ne abbia bisogno :-)
    Molto bello ed interessante!
    Se avrò approfondimenti mi riservo di spedirteli!
    ciao :-)

  29. sleeping88 Says:

    Salve a tutti! Sono davvero felice che l’articolo abbia destato questo interesse :-) …. Lasciatemi riprendere un attimo fiato e cercherò di rispondere a tutti…
    Andiamo con ordine:

    @ Alex (Microsmeta): Allora non sono l’unico a pensarla così…
    @ Michele: riguardo alla prima, credo non sia impossibile che venga implementata, magari non subito ma in una delle future versioni. Sul fronte Mac, tra 1/3 settimane dovrebbe essere disponibile la prima alpha che funziona su Aqua. E’ uno dei 10 obiettivi più stringenti tra gli sviluppatori di OpenOffice. Ma sono fiducioso, anche se non sono utente Apple. Ma quali sono i svantaggi di usare X11 come succede adesso rispetto a Aqua? Una maggiore integrazione grafica col resto o c’è dell’altro?
    @ Paolino: boh, io non noto tutta questa lentezza, considerato che il mio PC ha 128MB di RAM e ha sempre mille applicazioni aperte (per lo meno Firefox, Pidgin e a volte Winamp), non lo trovo così lento. Forse nell’apertura di file di grandi dimensioni, ma credo che questo sia insito nella natura stessa dell’XML compresso che, da quanto ho capito, non è binario ed è completamente diverso dal formato standard di Office

  30. sleeping88 Says:

    @ Mambro: utilizzo soprattutto Writer e per degli utilizzi tutto sommato banali :???: . Calc lo utilizzo raramente. Quando avrò un po’ di tempo, proverò personalmente e ti farò sapere in privato.
    @ Tito: devo decidermi anch’io ad installare Linux. Sono stufo di questa baracca di WinME…
    @ Pestov: beh, i problemi di sicurezza, vengono risolti rapidamente. Forse i bug che non compromettono la sicurezza, ma ad esempio fanno bloccare l’applicazione esisteranno sicuramente ancora. Ma mi sembra una cosa assolutamente normale. Riguardo a Java, mi sembrava che fosse chiaro che non serve solo per Base, ma anche per altre funzioni più avanzate. In ogni caso, non mi sembra che sia obbligatorio, anzi. Io dalla opzioni ho disabilitato il JRE. In ogni caso, Java è come Flash: ce l’hanno praticamente tutti. Non ho mai usato il modulo Draw e quello che è scritto lì l’ho preso dalla Wikipedia. Inserirò il tuo suggerimento nella prossima “versione”…

  31. sleeping88 Says:

    @ Alessandro: le mie sono solo opinioni personali. Forse sono troppo tradizionalista :mrgreen: . Effettivamente l’integrazione è un punto di forza del pacchetto di casa Microsoft, ma credo sia utile (come dici, appunto, tu) in grossi ambienti lavorativi dove il lavoro in questo senso è molto. Quest’articolo si rivolge soprattutto agli utenti “domestici” che sono comunque la vasta maggioranza, che magari usano Office illegalmente o magari lo acquistano a caro prezzo, non conoscendo alternative. Per gli utenti domestici, OpenOffice può tranquillamente sostituire Office. Nella guida, infatti, dicevo “Se usi Office in modo assolutamente professionale, alcun funzionalità potrebbero mancare o essere diverse da usare in OpenOffice”…
    @ Tiratardi12: sono d’accordo con te…
    @ Andrea: sinceramente non saprei. La stessa diffusione che hanno, sinceramente, non credo, ma ci sono anche molti che per avere Linux sarebbero anche contenti di pagare (la licenza GPL non impedisce di guadagnare dal software che si produce, visto che “software libero” “software gratuito”). E’ altrettanto vero che per alti questi sono discorsi vuoti e usano OpenOffice o Linux solo per risparmiare…

  32. sleeping88 Says:

    @ Michelangelo: anch’io uso qualche volta Abiword, anche se è meno completo di OpenOffice. La sua leggerezza lo rende però adatto ad un’installazione su un a chiavetta USB. Davvero comodo :-) . Quello che mi dà davvero fastidio di Abiword è che non permettono il salvataggio da subito il salvataggio in OpenDocument. E’ necessario scaricare un’aggiunta. Perché non installarlo fin da subito? Io lo ritengo più che fondamentale… L’ho chiesto anche agli sviluppatori, ma la loro risposta è stata “Since the OpenDocument specification doesn’t support all of AbiWord’s features,
    using it as the default format would guarantee loss of document data in some instances. The abw format is the only one that can guarantee data fidelity, so it will likely never be changed as the default.” (cit. da: http://bugzilla.abisource.com/show_bug.cgi?id=10953 ). Io a questo punto, modificherei profondamente Abiword per renderlo perfettamente compatibile con ODT. A me sembra un cambiamento necessario…
    @ Finferflu: KDE4 è davvero una rivoluzione. Ho visto qualche immagine ed è stato davvero modificato profondamente. Sono fiducioso. Anche KOffice sembra essere un bel software, ma l’ho provato per troppo poco tempo e troppo tempo fa per potermi esprimere. Di sicuro è un’ottima “alternativa” a OOo in ambiente Linux. A proposito, si sa qualcosa del porting di KDE su Winzozz?

  33. sleeping88 Says:

    @ Gialloporpora: mi trovi assolutamente d’accordo. Tra l’altro, aggiungo che Office carica già delle librerie all’avvio del sistema ed è quindi ovvio che si avvii più velocemente (anche se io questa grande differenza non la vedo). E poi è ovvio che un prodotto dove lavorano tanti sviluppatori pagati a tempo pieno come nel caso di Microsoft il prodotto offerto sia più completo. Firefox è diventato com’è adesso in moltissimo tempo. Il “suo” sviluppo è iniziato con Netscape che ha poi donato il codice alla comunità opensource. Se non ci fosse stato questo gesto, Firefox molto probabilmente non esisterebbe (gialloporpora, correggimi se sbaglio :-D ). Negli ultimi tempi si è poi aggiunta Google che ha dato un bel colpo allo sviluppo, soprattutto in termini economici, in gran parte per la barra di ricerca integrata e per il fatto che Google è il motore di ricerca predefinito, al contrario di IE dove Live/MSN è quello predefinito. Quello che per noi è gratuito ha comunque bisogno di soldi per continuare. OpenOffice ha sicuramente meno soldi a disposizione, sebbene sia portato avanti da Sun e da altre grosse aziende.

  34. sleeping88 Says:

    @ Pestov: la penso anch’io così. Se una soluzione è problema è giusto che venga implementata in quanti più software con lo stesso scopo possibili. E poi se si vuole parlare di chi copia, Microsoft farebbe bene a stare zitta (le schede in IE7 prese da Opera e Firefox, la divisione tra utenti amministratori e comuni ripresa (male) da Unix/Linux, Vista copiato da OSX, ma si potrebbe continuare per ore)…
    @ Luke: grazie dei complimenti :oops: ! E grazie anche dei suggerimenti. Proverò ad utilizzarli visto che questo post è davvero lungo. Sul pannello di WordPress ho scoperto che si può farlo, ma non ho trovato come farlo per un post solo. Grazie in ogni caso… Se vuoi contribuire in qualsiasi modo, accomodati :-) !
    @ Gigabeats: il titolo del post non posso più modificarlo, altrimenti i collegamenti che rimandano qua non sarebbero più validi. Il fatto è che il titolo è l’idea che molti hanno di OpenOffice ed è quello che voglio sfatare in questo articolo. Se hai qualche idea migliore di titolo, scrivila pure qui…
    @ Slack: sì, l’avevo notato. Controlla meglio, però. Si può fare anche con la versione italiana. Ti permette di aprirli in Google Documenti e di lavorarci sopra. Interessante, anche se la visualizzazione in HTML degli ODT non l’hanno più inserita…

  35. Eclipse Keeper Says:

    Come su richiesta espressa di Sleeping eccomi accorrere dai più fondi recessi del Web e del Warp. Un buon articolo chiaro ed esauriente ma migliorabile.
    Spendo anch’io volentieri due parole su OpenOffice. Come cosa primaria non mi risulta nella maniera più assoluta che Office 2007 sia veloce su macchine datate e di questo può testimoniare anche il redattore dell’articolo avendo provato la differenza di settaggio file da Office a OpenOffice. Quest’ultimo ha avuto un notevole miglioramento rispetto alle prime versioni, cosa che di Office non si può assolutamente dire (non che non ci sia stato un miglioramento, ma che la qualità della Microsoft su tale prodotto abbia cominciato a livellarsi). OpenOffice risulta inoltre più intuitivo e utilizzabile anche per persone di una certa età.
    E poi OpenOffice permette di esportare in PDF che non è poco…:D

  36. Carlo Becchi Says:

    Complimenti Sleeping, davvero un’ottima guida!

  37. OpenOffice 2.2.1 ora disponibile! « Il blog di Sleeping Says:

    [...] 2.2.1 ora disponibile! Come credo sappiate, quell’articolo su OpenOffice che è uscito una decina di giorni fa, avrebbe dovuto uscire insieme alla nuova [...]

  38. silviakittys Says:

    Forse interessa questo post su “Microsoft: Open XML Translator”
    eccovi il link
    http://vincos.spaces.live.com/Blog/cns!1BE30B71856FFF9D!1862.entry
    Evidentemente in casa Microsoft si sono accorti che esiste Open office (il che non è poco) :-)

  39. sleeping88 Says:

    @ Eclipse Keeper: l’articolo è senza dubbio migliorabile. Qualsiasi cosa lo è :-D . Ti invito ufficialmente ;-) a migliorare l’articolo come meglio credi e di inviarmelo. Il mio indirizzo lo sai :-)
    @ Carlo: ricevere complimenti da Carlo è davvero un onore :-) . Visto che anche tu userai OpenOffice e sicuramente in modo più professionale di me, se vuoi scrivere qualcosa sulla guida o anche la tua esperienza sei più che benvenuto a farlo :-)
    @ Silvia: grazie del collegamento. Io ho trovato l’estensione di Novell per OpenOffice Writer che aggiunge la possibilità di aprire e utilizzare il formato docx che è quello di Word 2007 (per le altre componenti credo non ci sia ancora nulla). Meglio tenerlo, ma solo per le emergenze visto che è un formato ancora più sconsigliato di quello normale di Word .doc che comunque molti sono in grado di aprire, anche se a volte con qualche perdita di formattazione.
    Visto che sto per finire a tesina di maturità che mi ha occupato parecchio tempo e che mi ha fatto usare molto OpenOffice, tra un po’ scriverò la mia esperienza…
    Ciao a tutti!
    :-)

  40. aniceweb Says:

    Scusa ma non avevo tempo di leggermi tutto :°D In questi giorni sono molto indaffarato :/ Appena scrivo qualcosa te lo mando. Ciaz

  41. Oltrecosmo - Premio letterario Open Source « The Slack Says:

    [...] chi non sapesse cosa è OpenOffice segnalo (nuovamente) questo [...]

  42. ramengo Says:

    Ottimo articolo !
    Vorrei aggiungere anche due centesimi da parte mia: un enorme problema in ambito aziendale per l’adozione di OO é l’impossibilità di convertire documenti MSOffice contenenti macro. Da questo punto di vista, il supporto allo scripting in OO é ancora troppo scarso e soprattutto non compatibile.
    Quindi concordo che, per un utilizzo domestico, OO rimane una più che ottima alternativa, ma in ambiti più complessi rimane immaturo.

  43. sleeping88 Says:

    Grazie ramengo per aver lasciato la tua opinione :-) … E grazie anche per i complimenti ;-) … Ovvio che se vuoi aggiungere qualcosa all’articolo, puoi farlo liberamente.
    Effettivamente il supporto per le macro di Office in OOo è piuttosto limitato. Io non avendole mai usate non l’ho messo in evidenza perché non credo che in ambiente domestico siano effettivamente utilizzate.
    Lo accennerò comunque nell’articolo…
    Se ti va di tornare sul blog, sai dove trovarlo :-)
    Ciao ciao
    :-)

  44. Vi presento OpenOffice « Paso’s BloG Says:

    [...] link: OpenOffice non è l’Office gratuito!! [...]

  45. cappellate » Blog Archive » Software gratis: OpenOffice Says:

    [...] scrivo assolutamente nulla e rimando ad un completissimo articolo scritto da sleeping88 intitolato OpenOffice non è l’Office gratuito!! dove c’è un’ampia descrizione di OpenOffice, ma di cui è interessante leggere anche [...]

  46. Dario Says:

    ciao, anche se questo e’ un post vecchio spero che leggerai il mio commento, intervengo per dirti che basta scrivere: nel punto che vuoi terminare la visualizzazione in home quando scrivi un articolo con wordpress

    spero di esserti stato utile e complimenti per questo articolo su OpenOffice :-)

  47. Sleeping Says:

    Certo che leggo i commenti :-D , e anzi sono contento che l’articolo ti sia piaciuto. Naturalmente sei invitato a contribuire al miglioramento dell’articolo, se hai voglia e tempo. Grazie comunque del consiglio :-) . L’ho scoperto qualche giorno fa (che stupido, c’è anche nella barra di WordPress :-D ) e infatti l’ho usato nell’articolo sulla PS3.
    Torna quando vuoi sul blog e se c’è qualcosa di interessante che vuoi commentare, fallo pure. Adesso non finisci più in moderazione :-D

    A proposito, il tuo commento è stato “censurato” e ha perso un pezzo ;-) . Provo a reinserirlo, vediamo se me l’accetta adesso ( )
    Ciao ciao
    :-)

  48. Qualche giorno di vacanza :-) « Il blog di Sleeping Says:

    [...] OpenOffice non è l’Office gratuito [...]

  49. night on the web Says:

    Letto tutto e la guida chiarisce molti dubbi. Tuttavia eccomi qua a fare domande :D Prima di tutte: perché la versione che ho scaricato qualche giorno fa ha l’interfaccia in inglese però ha il dizionario italiano? Come faccio a cambiare la lingua dell’interfaccia? Ok che l’inglese lo conosco però è un po’ sbatti……

  50. Sleeping Says:

    Probabilmente perché hai scaricato una versione beta o RC non definitiva che quindi non era disponibile. Il dizionario italiano probabilmente l’ha importato da una vecchia installazione italiana. Ti consiglio di disinstallarlo ed entrare nella cartella programmi per cancellare la/le cartelle di OpenOffice e reinstallarci sopra la nuova versione definitiva italiana 2.3…
    La trovi qua:
    http://www.plio.it/download.php?q=d&product=OpenOffice.org&os=win&lang=it&version=2.3.0
    Eventuali personalizzazioni che hai fatto andrebbero però perse (ad esempio barre degli strumenti personalizzate o opzioni modificate)
    :-)

  51. night on the web Says:

    Ok Grazie mille. Personalizzazioni non ne ho fatte (non ne avevo ancora avuto il tempo!! :D ). Adesso sto scaricando e metto questa. Cmq avevo già visto questo sito (www.plio.it) però oltre alla homepage iniziale non riuscivo a navigare in nessuna altra sezione (tipo quella dei download, giusto per fare un esempio a caso….) come mai?

  52. Sleeping Says:

    Hai ragione… Non ci avevo mai fatto caso, anche se tempo fa avevo visitato il loro sito un po’ rapidamente e mi sembrava funzionante. Se riesco a capire come si fa, segnalo il problema ai gestori del sito che forse non se ne sono accorti…
    Ricordati prima di installarla di disinstallare quella vecchia e di cancellare le cartelle di OpenOffice sotto Programmi, altrimenti serve a poco…
    Fammi sapere se basta una nuova installazione per risolvere!
    Ciao
    :-)

  53. night on the web Says:

    Ok. Caput. Il download è quasi finito e vedo che il file setup si chiama “Win32Intel_install_it”. Ora non so cosa voglia dire quell’intel, ma io ho un nuovissimo laptop Acer con Windows Vista (sigh sigh….) e con processore AMD Turion X2. Va bene lo stesso o devo avere delle cose della intel?!?!?!

    Seconda domanda: intendi dire che oltre a disinstallare il programma da “pannello di controllo”-”disinstalla programma” dopo devo andare con esplora risorse sul disco c – “programmi” e cancellare la cartella “OpenOffice.org 2.3″?

  54. Sleeping Says:

    Condoglianze :-(:mrgreen:
    Sì, vai tranquillo. Intel è solo l’architettura e non la marca del processore. Per avere prestazioni migliori sul tuo PC dovresti usare software a 64bit, ma per adesso sono davvero molto pochi ad offrire delle compilazioni per quest’architettura, quindi sei praticamente costretto ad usare software a 32bit. Poco male, visto che i processori a 64bit vanno tranquillamente anche con software a 32bit, solo che non ottieni prestazioni ottimizzate (tanto con un processore così, andrà anche troppo veloce :-D )…
    Seconda risposta: sì, te lo consiglio. Così rimuoverai le varie personalizzazioni che hai fatto e anche la lingua inglese che non ti serve…
    Se non hai nessuna personalizzazione da mantenere puoi anche cancellare la cartella OpenOffice.org2 che trovi sotto C:\Documents and Settings\nomeutente\Dati applicazioni . O almeno quella è la cartella in XP, ma credo che il percorso sia uguale anche in Vista…
    Ciao
    :-)

  55. night on the web Says:

    La seconda cartella che mi consigli di rimuovere non c’è….in quanto su C non c’è “documents and settings”!!! Effettivamente da Xp a Vista l’organizzazione delle directory 8se così si può dire) è un po’ cambiata. Che fo’ adesso? Come trovo quella seconda cartella!!! ARGH!!!!

  56. Sleeping Says:

    Non sapevo di questa cosa e ho dovuto documentarmi un po’…
    Adesso dovresti trovare questa cartella sotto \Appdata o sotto \Users
    Tienimi aggiornato
    :-)

  57. night on the web Says:

    Allora, ho attivato la visualizzazione di cartelle e file nascosti e:
    -sotto C mi è comparsa la cartella ProgramData che contiene cartelle recanti nomi di altri programmi ma non di open office.
    -Ho trovato poi sempre in C “Utenti”-”il mio nome utente”-”AppData”; quest’ultima prima era invisibile. Questa cartella ho diverse sotto cartelle e nella sua sottocartella “Roaming” ho trovato appunto una cartella “OpenOffice.org2″. Dici che è quella? Cancello sicuro?
    Cmq eccoti uno screen:
    http://rapidshare.com/files/65075949/OPENOFFICE.jpg.html
    P.S. Grazie mille per l’aiuto che mi stai dando, scomodandoti anche a chiedere a dx e manca ;)

  58. Sleeping Says:

    Sì, vai tranquillo :-)
    Mi raccomando di cancellare le varie cartelle PRIMA di installare la nuova versione, altrimenti potresti renderlo instabile visto che cerca impostazioni che non trova più :-D

  59. night on the web Says:

    Allora stasera procedo così:
    -disinstallo da pannello di controllo normalmente
    -cancello le 2 cartelle di cui abbiamo detto.
    -installo la nuova versione.

    Ti faccio sapere come va con questa prima fase di approccio. Poi arriveranno i problemi del tipo …come si fa questo… come salvo in quale formato … e quelle righe cosa sono… come inserisco e tolgo quella cosa…. :D

  60. Sleeping Says:

    Esattamente :-)
    Dopo che avrai installato correttamente la nuova versione, aspetto la tua marea di domande :mrgreen:

  61. night on the web Says:

    Fatto tutto! L’interfaccia ora è in italiano (meno male!) e per quel poco che ho potuto fare con Writer, tutto funzica bene. Certo, prima di una completa valutazione ci dovrò smanettare un po’, ma l’anno accademico appena iniziato mi fornirà materiale adatto (non so se essere felice oppure no, boh!). Quando ho fatto doppio click sul file setup mi ha detto che mi dezzippava sul desktop il contenuto della cartella e così ha fatto (dopo, in automatico, è partita l’installazione). Questo è il contenuto della cartella in questione che dopo l’installazione mi è rimasta sul desktop:
    http://rapidshare.com/files/65134872/Dezippato.jpg.html

    Che è? La cancello tranquillamente?

  62. Sleeping Says:

    Benissimo :-)
    Sì, sì. Quelli sono semplicemente i file di installazione: sono assolutamente inutili e puoi tranquillamente cancellarli. Io ancora mi domando perché non li cancelli in automatico..
    Ciao ciao
    :-)

  63. night on the web Says:

    Appunto, anch’io me lo domando! Certe cose per quanto banali possono far sorgere interrogativi in quietanti del tipo: e questa cartella che diavolo è? e se la cancello mi si frigge il pc oppure mi manda in automatico un impulso alla nasa che fa saltare in aria tutto?!?!?! :D :D

    P.S. Cartella cancellata. Se domani seti qualcosa sulla NASA, tu non mi conosci …

  64. Sleeping Says:

    Ok… Lo terrò presente :mrgreen:
    Per adesso non si è sentito niente :-D
    Come sta procedendo il passaggio a OpenOffice :-) ?

  65. night on the web Says:

    Per ora il passaggio tutto OK. Devo chiederti invece una cosa sulla disinstallazione della versione di prova di office 2007 che era pre-installato sul mio laptop. La cosa strana è che dopo aver disinstallato il programma dal pannello di controllo mi rimane l’icona sul desktop e sotto “start”-”programmi” mi rimane la cartella dove prima c’erano tutte le applicazioni della suite. Guarda qui:
    http://rapidshare.com/files/65313030/Folder.jpg.html

  66. Sleeping Says:

    Direi che se sotto installazione applicazioni non trovi più niente di riferito a Office, puoi cancellare la cartella dal menu start e buonanotte. Per scrupolo, entra anche nella carella Programmi che dovrebbe trovarsi sotto C:\Programmi o qualcosa del genere che è la cartella dove si installano tutti i programmi ed elimina la cartella Microsoft Office che quasi sicuramente c’è ancora. Di sicuro rimarrà qualche file di Office disperso sul PC, però è meglio evitare di cancellare file che potrebbero essere importanti. Inoltre se esegui la pulitura disco del disco fisso dove avevi installato Office, c’è un’opzione per eliminare i file di installazione di Office (o per lo meno, su XP c’è…)
    Ciao
    :-)

  67. night on the web Says:

    Allora, sotto applicativi compaiono solo 2 cose che hanno delle icone tipo-office. Eccoti gli screen:
    http://rapidshare.com/files/65350613/Nuovo_Archivio_WinRAR.rar.html

    Non so cosa fare con quelle 2 robe lì. Più che altro non so cosa siano. Sono sconcertato dal fatto che non si sia disinstallato tutto in una botta…
    P.S. Ho appena fatto la pulizia del disco e mi dà O byte occupati da file di installazione office.

  68. Sleeping Says:

    Liberarsi di Office 2007 è un processo lungo :-D
    Se non usi Outlook (non mi riferisco ad Outlook Express, ma proprio ad Outlook), puoi tranquillamente cancellare “Business Contact Manager per Outlook 2007″. Puoi cancellare anche “Microsoft Office 2003 – Componenti Web”, Microsoft Office 2007 Primary Interop Assemblies”, “Componenti di connettività Microsoft Office Small Business” e mi sembra che non ci sia altro…
    Inoltre, per recuperare spazio, puoi anche cancellare Java 6 update 2 visto che hai la versione più aggiornata e soprattutto Microsoft SQL Server visto che non credo ti serva (a meno che tu non sappia cos’è e lo usi effettivamente)
    :-)

  69. night on the web Says:

    Beh, guarda outlook della suite 2007 l’ho usato nella sua versione di prova perchè avevo importato le mail dal vecchio pc. Non so se lo userò ancora. Nel caso in cui togliessi “Business Contact Manager per Outlook 2007″ e poi volessi cmq usare outlook 2007 ci sono dei prob?

  70. Sleeping Says:

    Non ne ho idea, ma se pensi di riutilizzarlo ti conviene lasciarlo, sempre che il programma sia sempre installato visto che disinstallando Office penso che si cancelli anche Outlook che fa comunque parte di Office. Se Outlook non c’è più, consuma solo spazio, altrimenti tienilo che tanto non occupa molto…
    :-)

  71. night on the web Says:

    Caput. Cmq il folder e l’icona sul dextop sono rimaste. BOH! Lo zio bill se non produce qualcosa di invasivo non è contento…..cmq icona tolta manualmente :D mentre il folder mi dice che vuole l’autorizzazione…boh! Chissene ;) Arrivo alla prima domanda tecnica su OpenOffice: vedo che ogni pagina è automaticamente “incorniciata” da una linea invisibile che serve a delimitare i bordi della zona dove si scrive. Ci sono delle opzioni per poterla togliere e rimettere a piacimento?

  72. Sleeping Says:

    Io trovo l’incorniciatura molto comoda, ma se ti dà fastidio può disabilitarla e riabilitarla a piacere da “Visualizza – Margini del testo”
    :-)

  73. night on the web Says:

    Ok grazie. Seconda cosa: come posso creare un file e salvarlo in un file leggibile da office 2003 (xp) sul pc della mia copisteria?

  74. Sleeping Says:

    Mi hai fatto notare una mancanza non da poco nella guida…
    Non c’è scritto che con OpenOffice puoi aprire e salvare tranquillamente i documenti nei formati di Office con una compatibilità che rasenta la perfezione (la cosa importante è che non ci siano macro)… Farò quest’aggiunta alla guida appena ne avrò tempo :-)
    Nel tuo caso, basta che apri il documenti che ti serve e lo salvi con nome come Documento di Microsoft Word 97/2000/XP. C’è anche un filtro per Office 2003, però sinceramente non l’ho mai usato… Potresti provarli entrambi e vedere quale ti dà la resa migliore. E comunque dì alla copisteria che dovrebbe installare OpenOffice per aver la compatibilità con OpenDocument che comincia ad essere molto diffuso da quando è diventato standard ISO…
    Ciao
    :-)

  75. night on the web Says:

    Cosa sarebbero le macro?

  76. Sleeping Says:

    Praticamente sono delle procedure automatizzate per svolgere alcune azioni ripetitive e sono scritte in un linguaggio di programmazione. Credo che questo linguaggio sia obbligato per Microsoft Office (Visual Basic), mentre con OpenOffice hai molta più libertà nel linguaggio, ma Visual Basic non è compatibile, penso per motivi di brevetti software…
    Però non sono un programmatore e non studio informatica, quindi non fidarti ciecamente di quello che ti ho detto :mrgreen:
    :-)

  77. night on the web Says:

    Pensavo che intendessi come macro l’inserimento di un’immagine in un file .doc !!! Figurati, pure io di programmazione non so nulla! :D … Piuttosto come faccio a sapere quali operazioni saranno ben convertite e quali no? Ad esempio, esiste un font particolarmente non supportato o altro?

  78. Sleeping Says:

    No, eri decisamente fuori strada :mrgreen:
    Per quanto riguarda i caratteri che puoi utilizzare ti dico che praticamente tutti quelli standard presenti già all’interno di OpenOffice non danno nessun problema nella conversione :-) … I problemi possono sorgere nel caso installi tu qualche carattere strano pescato da qualche parte nella rete, per il resto puoi stare generalmente tranquillo…
    Ciao
    :-)

  79. Sleeping Says:

    Mi sembra più che doveroso ringraziare il GLUX (Gruppo Lecco Utenti Linux) per aver citato e preso spunto da questa guida per la scrittura di una pagina della loro Wiki… Se è passata dal controllo degli utenti di Linux vuol dire che forse qualcosa di buono ci sarà :mrgreen:
    http://www.lecco.linux.it/Office_automation
    :-)

  80. night on the web Says:

    Ok grazie dell’info :D Altra cosa: in office 2003 mi trovavo in basso una barra che mi consentiva di creare le freccette, parentesi e altre forme, senza contare le caselle di testo. Ora queste cose dove le trovo? non esiste una barra similare?

  81. night on the web Says:

    P.S. Se per caso capiti sul mio blog e 6 interessato a qualche post non esitare a chiedere. Mi sento in dovere di ricambiare il tuo aiuto ;)

  82. Sleeping Says:

    E’ semplicissimo :-)
    Selezioni Disegno dal menu – visualizza – barre degli strumenti :-)
    Comunque, se smanetti un po’ sono cose che puoi anche tranquillamente trovare. Stai tranquillo: non si rompe se ci traffichi un po’ :mrgreen: . Potresti anche trovare altre cose molto interessanti :-)
    Ciao

  83. night on the web Says:

    Beh grazie ancora :up: Adesso sono in grado di fare su openoffice tutto quello che facevo su word e sono happy! :D Tra l’altro sono molto interessato all’applicazione math perchè facendo una facoltà scientifica mi era già capitato di dover inserire all’interno di un file di word delle formule matematiche; poi però non ero riuscito bene , adesso penso che non ci saranno problemi :mrgreen: .
    P.S.Presto farò un post sul mio blog linkando qui, openoffice è veramente un prog che merita!

  84. Sleeping Says:

    Ottimo! Sono molto contento di questa cosa :-)
    L’applicazione Math è fatta apposta per questa cosa ed è abbastanza efficace, soprattutto quando si ha a che fare con formule complesse…
    Hai ragione! OpenOffice è davvero un grandissimo programma :-) . Ti ringrazio per il post che farai sul tuo blog :-)
    Se hai domande, ovviamente, io sono sempre qui…
    PS: a proposito, che faccina volevi inserire con :up: ? Così se c’è ti modifico il commento e te la inserisco io :-)
    :-)

  85. night on the web Says:

    In opera con :up: ti mette una faccina tipo :) dotata di sua manina col pollice in su che fa l’ok tipico di Fonzie :D

  86. Sleeping Says:

    Una cosa tipo questa, insomma
    http://sleeping88.googlepages.com/Oh-yea.gif
    :-)

  87. night on the web Says:

    Yes penso sia il corretto sorrispettivo.

  88. Sleeping Says:

    Ottimo :-)
    Quando vuoi sono pronto per altre domande più difficili :-)

  89. night on the web Says:

    Domanda (o forse conferma?!?!?): quando stavo usando la versione di office 2007 mi ero creato 3 file, cose poco importanti comunque. Oggi mi ci imbatto e scopro che openoffice non apre questi file che sono .docx. Perché?!?!?!?!

  90. Sleeping Says:

    Appunto perché sono docx e non doc…
    Questo formato è molto difficile da leggere con OpenOffice, mentre nella versione 3 che dovrebbe però uscire tra qualche mese verrà inserito un filtro per l’importazione di questo tipo di file…
    Se vuoi capirci qualcosa di più a questo riguardo, ti consiglio di leggere gli articoli presenti nella categoria openoffice del mio blog https://sleeping88.wordpress.com/category/openoffice/
    Ti anticipo, che per lo meno adesso, questi file sono molto difficili da leggere in OpenOffice. Se vuoi recuperarne il contenuto, mandameli pure via mail e te li convertirò in un formato leggibile…
    Ciao
    :-)

  91. night on the web Says:

    Grazie della disponibilità! Questi che ho trovato non sono importanti. Nel caso in cui lo diventassero ti faccio sapere, grazie! :D
    P.S. Ieri sono riuscito a stampare tutto in copisteria … yes!!

  92. ondapi » Blog Archive » openoffice non e’ l’office gratuito Says:

    [...] incappo proprio stasera in questo interessante post [...]

  93. Sleeping Says:

    @ night: ottimo :-) !
    @ ondapi: ti ringrazio per aver ritenuto questa guida interessante e per averla segnalata sul tuo blog…
    Ciao a tutti!
    :-)

  94. night on the web Says:

    Altra domanda: come imposto il dizionario? Ovvero, così senza fare niente tutte le parole che scrivo me le sottolinea di rosso e dalle alternative che mi propone capisco che il dizionario selezionato è quello ENG.Come faccio ad impostare quello italiano per tutot il documento?

  95. night on the web Says:

    Mi sa che ti è sfuggito il mio commento.

  96. Raccolta news | Il blog che non c'è Says:

    [...] OpenOffice non è l'Office gratuito!! « Il blog di Sleeping Eccoci qua! La primissima versione di quest?articolo su OpenOffice è pronta ! [...]

  97. paxlex Says:

    Concordo con quanto detto e aggiungo che non è giusto che uno studente debba acquistare per forza MS Office perché, ad esempio, il professore vuole obbligatoriamente i documenti in formato word. La scelta deve cadere nell’economicità e quindi è bene che i docenti si formino anche sull’uso di questo prodotto libero. Ad esempio so che le scuole elementari hanno gravi problemi di costi eppure continuano ad ignorare volutamente prodotti GPL e Open Source. Chissà perché?

  98. Sleeping Says:

    @ night on the web: Ciao!

    Ho letto il tuo commento sul mio blog per quanto riguarda OpenOffice e ti chiedo scusa se non ti ho ancora risposto, ma davvero in questo periodo non ho tempo che non sia quello da dedicare allo studio e alle lezioni all’università. Tra l’altro in questi giorni non ho più nemmeno la connessione ad internet in camera perché quel simpaticone di XP ha deciso che la connessione Wi-Fi non gli va più a genio e quindi sono costretto ad usare i PC del collegio che manco a dirlo sono spesso tutti occupati e che comunque mi danno molte meno livbertà rispetto a quello che ho a casa o anche in camera mia in collegio. Ti risponderò appena avrò tempo e ti invito a scrivere tutte le domande che ti vengono come commento a quel post. Prima o poi dovrò trovare un momento libero :-D … Continua a seguire il blog, mi raccomando ;-)
    Tanti saluti
    @ parlex: E’ anche vero che con OpenOffice può essere usato in modo semplice per salvare in formato Word, mentre in Office salvare in OpenDocument è senza dubbio più complesso, anche se questo non giustifica il fatto che molti insegnanti siano assolutamente insensibili a problematiche di questo tipo :-( . E’ ancora frequente ricevere file .doc da professori (mi è successo proprio in questi giorni…), ma sinceramente non amo nemmeno quelli che inviano file .pdf che io vorrei poter modificare (tanto loro lo possono fare visto che probabilmente useranno Acrobat), ad esempio per ridurre il numero di pagine e risparmiare qualcosa e che non posso fare [qualcuno conosce un editor PDF davvero valido gratuito, perché io finora non ho trovato nulla che mi convinca pienamente]. Per il son assolutamente d’accordo con te e senza dubbio il fattore economico potrebbe essere un motivo non da poco per adottare software come OpenOffice, ma non si può invece ad applicare a Firefox visto che IE è gratuito e far capire i vantaggi del primo può non essere semplicissimo. OpenOffice comunque si sta diffondendo molto nelle scuole, anche se insieme a questo non si diffonde anche la consapevolezza dell’importanza “filosofico” dell’uso di software libero, ma è già qualcosa :-)
    Un saluto a tutti e grazie per i commenti :-)
    :-)

  99. OpenOffice questo sconosciuto » il blog di Giuseppe Magurno Says:

    [...] OpenOffice non è l’Office gratuito!! [...]

  100. rvinside Says:

    Ottimo articolo! Complimenti davvero! Bisogna impegnarsi nella diffusione di open-office. :D Aggiunto nel mio blog :D

  101. Cos’è OpenOffice?? « Rvinside’s blog - Il blog di Roma Vittoriosa Says:

    [...] L’articolo è questo: OpenOffice non è l’Office gratuito!! [...]

  102. Sleeping Says:

    @ Giuseppe: grazie di aver segnalato un mio articolo sul tuo blog :-)
    @ Rvinside: non sai quanto faccia piacere ricevere complimenti per quello che si scrive :-) … Visto che sei un forte sostenitore del software libero ed opensource (l’ho letto sul tuo blog, non leggo nel pensiero, per adesso :lol: ), potresti contribuire a renderlo migliore, aggiungendo qualche tuo pensiero personale o semplicemente aggiungendo qualche nuova domanda e risposta. Ovviamente verresti inserito tra gli autori, com’è giusto che sia :-) … Pensaci e fammi poi sapere!
    :-)

  103. rvinside Says:

    Anche io ti ho risposto anche sul mio blog, ma riporto il commento qui:
    “Grazie per l’invito a partecipare alla guida, l’accetto volentieri, ora vedo quello che posso aggiungere (visto che già molto completa! :) ) “

  104. Sleeping Says:

    Grazie, rvinside!
    Aspetto tue notizie, se vorrai aggiungere o modificare qualcosa…
    Ciao ciao
    :-)

  105. Rt68 Says:

    Ciao
    articolo molto interessante! Ho preso quest’estate un PC per io figlio e il negozio dove ho preso il PC mi ha installato OO, visto che io al lavoro uso MS mi sono chiesta e OO fosse buono, cercando in internet ho visto l’articolo e i commenti, mi sono convinta che per casa va benissimo.
    Però ho una domanda la versione che ho è 2.2 se volessi installare quella nuova cosa devo fare??? Disinstallo e reinstalla quella presa dal sito??
    Se volessi dei manuali dove li posso trovare??
    Grazie

  106. Sleeping Says:

    Benvenuta sul blog, Rita!
    Innanzitutto grazie per i complimenti ;-) … Spero che troverai anche altri che ho scritto che ti possano interessare :-)
    Sono contento che tu abbia iniziato ad usare OpenOffice, ma ancora di più che anche i negozi di PC inizino a sensibilizzarsi verso l’opensource e il software libero, se non altro perché in molti casi corrispondono anche con un notevole risparmio economico… E sono contento anche che quello che ho/abbiamo scritto ti abbia convinto della bonta di questo software :-)
    Venendo alla tua domanda, credo che si possa anche installare la versione nuova sopra a quella vecchia, quindi senza disinstallarla, però io ti consiglio di disinstallare prima la versione 2.2 e di fare un’installazione “pulita” della 2.3.1: le impostazione che hai cambiato nella 2.2 verranno comunque mantenute con la nuova installazione :-)
    Per quanto riguarda i manuali, non saprei aiutarti, ma se ripassi nei prossimi giorni ti farò sapere se ho trovato qualcosa che possa essere completo ed interessante… Se hai delle domande abbastanza specifiche ti invito comunque a porle qua come commento e sarò/saremo felici di risponderti…
    Ciao ciao!
    :-)

  107. Rt68 Says:

    Ciao e grazie delle risposte.
    Appena posso ci provo a disinstallare e reinstallare OO.
    Per i manuale aspetto con piacere, io ho trovato qualcosa ma si riferiscono alla prima versione e quindi non so quanto possano essere utili con la nuova. Qulello che mi serve è capire come usare “Base”.
    Domanda: pensi che sia possibile installare OO anche su un hard-disk esterno, mi servirebbe per poterlo portare in ufficio attaccandolo al mio portatile, perchè NON posso OVVIAMENTE installarlo sul portatile aziendale.
    A presto
    Rita

  108. Sleeping Says:

    Purtroppo Base è l’applicazione che conosco nettamente meno di tutto OpenOffice :-( … Non ho mai avuto occasione di usarla e quando per curiosità c’ho provato ho rinunciato quasi subito perché c’ho capito molto poco… E tra l’altro credo che Base sia anche l’applcazione che è cambiata maggiormente la versione 1.x e la 2.x, quindi forse i manuali riferiti alla prima versione potrebbero non essere molto adatti alla seconda…
    Per la seconda domanda, la risposta è sicuramente sì :-) , anche se in realtà non è un’installazione :mrgreen: . Da questo sito puoi scaricare un file .zip che estrarrai direttamente su una cartella del disco fisso esterno senza bisogno di nessuna installazione :-) . Tra l’altro si tratta anche dell’ultima versione 2.3.1… Se quando l’avrai usato per un po’ di tempo, vuoi riferire le tue impressioni ne sarei felice, ma andrebbero benissimo anche le prime impressioni di un utente abituato a Office da tempo che inizia ad usare OpenOffice…
    http://www.winpenpack.com/main/download.php?view.113
    Ciao ciao!
    :-)

  109. Rt68 Says:

    Ciao
    ma quale devo scaricare…. nel download c’è un elenco spaventoso di file??? Il mio portatile ha windows2000 e MS 2003????
    Ciao
    Rita

  110. Rt68 Says:

    Trovato!!!!!
    Non avevo visto sotto, adesso stò scaricando lo zip.
    Ti farò sapere come va collegandolo al PC, ma ci vorrà in pò!!!
    Grazie ancora per il link.
    Rita

  111. night on the web Says:

    Ciao sleeping! Alla domanda precedente che ti avevo fatto su come si può impostare il riconoscimento della lingua usata per scrivere ti volevo chiedere se esiste una funzione tipo quella che hai con firefox e opera quandos chiacci F11: il risultato (ma forse lo sai) è quello di togliere momentaneamente le barre dei menu ecc. per lasciare spazio alla pagina web vera e propria. Mi sai aiutare? grazie ciao.

  112. Sleeping Says:

    Ciao, Francesco :-)
    L’unica cosa che mi viene in mente è quella di selezionare Schermo Intero dal menu Visualizza, ma non so se è esattamente quello che intendi dire tu…
    PS: complimenti per il post su Worms2! Mitico gioco :mrgreen: … Per farlo funzionare su Vista hai dovuto usare qualche accorgimento particolare o hai dovuto selezionare la modalità di compatibilità con XP?
    :-)

  113. night on the web Says:

    Esattamente quello che volevo :). Grazie. Altra domanda: quando apro open office mi viene fuori in alto a destra un fumetto che mi dice che è disponibile una nuova versione. Per installare questo e tutti i futuri aggiornamenti che faccio? Cioè, c’è bisogno ogni volta di disinstallare il prog a mano e re-installarlo oppure se clicco su queto fumetto c’è una procedura di aggiornamento valida?
    P.S. grazie per i complimenti su worms ;) Stranamente non ho dovuto toccare niente per farlo andare su vista. nieeeeenteeeeee….boh! il che è a dir poco strano. Cmq se sei un fan di worms tienimi sotto controllo perchè è in arrivo altro materiale :D. Piuttosto, tu con worms 2 riesci a giocarci on-line?

  114. Sleeping Says:

    Non ricordo a cosa porti la procedura di aggiornamenti di OpenOffice quando dice che c’è un aggiornamento nuovo. Mi sembra di ricordare che ti porti su openoffice.org e ti faccia scaricare la nuova versione manualmente oppure che al massimo scarichi il file che ti serve e te lo metta da qualche parte (tipo sul desktop) e poi tu devi installarlo manualmente. Se tu lo provi, dopo puoi farmi sapere che procedura ti fa fare?Se devi fare l’installazione manuale, ti consiglio di disinstallare la vecchia versione per evitare eventuali conflitti, tanto le impostazioni e le differenti opzioni rimangono salvate nel tuo profilo e le ritrovo dopo l’aggiornamento :-)
    Riguardo a Worms2 mi è capitato solo di giocarci in rete locale con altri amici, ma non ci ho mai giocato su internet… E’ possibile che non si possa più fare visto che spesso i server per il gioco in rete non vengono mantenuti attivi per sempre (e Worms2 non è un gioco molto recente). Ricordo ad esempio mentre giocavo con la PS2 che Need for Speed qualche giorno dopo non sarebbe più stato supportato nel gioco in rete… Non c’ho più giocato in rete da allora, ma immagino che non sia più possibile… Magari è successa la stessa cosa con Worms2…
    Ciao ciao :-)

  115. night on the web Says:

    Volevo dare un consiglio per la guida. In questi giorni ho scoperto che quando uno fa gli esami dell’ECDL può scegliere tra office 2000, office xp ed OpenOffice. Direi che questa non è una cosa da poco visto che sia office 2003 che office 2007 non sono ancora riconosciuti dall’AICA. Personalmente se l’avessi saputo prima non avrei comprato un manuale ECDL improntato su office xp. un saluto.

  116. Sleeping Says:

    @ night: consiglio assolutamente importante che a suo tempo avevo tralasciato perché non ero a conoscenza… Giusto la settimana scorsa ho fatto anche alcuni moduli dell’ECDL visto che sono obbligato per l’università e l’ho scoperto (tra l’altro gli esami si possono anche fare su Linux in ambiente KDE). Io però ormai avevo fatto tutti gli esercizi su OfficeXP e non me la sono sentita di rischiare tanto… Ho notato anch’io che Office2003 e 2007 non sono ancora riconosciuti… Mi sembra strano, però… Almeno il 2003 dovrebbero riconoscerlo secondo me, visto che ormai è anche più diffuso dell’XP… Boh… Comunque sia, gli esami sulla parte internet invece li ho fatti su Firefox :-D (c’è da dire però che ti fanno usare una lezione stravecchia in cui alcuni bottoni erano sfasati rispetto alle versioni più recenti e in ambiente Linux dove, ad esempio, le opzioni non sono sotto il menu strumenti, ma sotto il menu modifica – preferenze)… Ah, comunque alla fine li ho passati :mrgreen:

  117. night on the web Says:

    Ma hai già passato tutti i moduli dell’ECDL core?

  118. Sleeping Says:

    No, intanto ho fatto i moduli 1, 2, 3 e 7 che sono quelli obbligatori per ricevere i crediti per l’università… E’ stato una discreta soddisfazione passarli subito tutti, soprattutto senza dover spendere soldi per doverli ripetere. Una cosa in meno a cui pensare… Entro breve tempo, comunque, spero di riuscire a dare anche gli altri tre, almeno da avere un pezzo di carta in mano e non aver perso tempo per nulla :-)
    Tu invece frequenti pure l’università? Hai dovuto darli anche tu o per te non sono obbligatori?
    Ciao ciao :-)

  119. night on the web Says:

    Si, anche io frequento l’uni: Facoltà di farmacia. Per me invece servono tutti e 7. I primi 4 fanno parte dell’esame di informatica 1 mentre i restanti moduli fanno parte dell’esame di informatica 2. diciamo che l’alternativa era o dare questi 2 esami di informatica in facoltà o fare l’ECDL e registrare i 2 esami tramite segreteria. CHiaramente ho scelto di fare l’ECDL per avere un patentino….insomma…..un pezzo di carta che su un eventuale curriculum fa sempre bella figura.
    Per ora ho dato il modulo 1 e il modulo 7. A fine mese provo a dare il modulo 2 e il modulo 5. MAMMA MIA SE ACCESS è COMPLICATOOOOOOO!!!! :D Cmq anche io per non rischiare sto lavorando su office xp. Ero tentato da openoffice ma lo uso da troppo poco tempo. Cmq di linux lo sapevo perchè sul sito dell’AICA c’è scritto ma i tutor di informatica in università mica lo sanno tutti…..

  120. Chris Says:

    Ciao a tutti, per esigenze di lavoro ho dovuto comprare un portatile nuovo, già non vado d’accordo con Vista ma cerco di sopportarlo, in particolar modo non vado d accordo con Office: devo dire che è veramente una schifezza di grafica e mi chiede in continuazione il product key. La mia domanda è la seguente: posso disinstallare Office 2007 e rimettere Office 2000?
    Potete lasciare un commento sul blog sotto al mio…

  121. Sleeping Says:

    Ciao, Chris!
    Intanto benvenuto sul blog! Spero che ti troverai bene :-)
    Ho letto un po’ di opinioni e non ci dovrebbero essere particolari problemi, nemmeno devi impostare la compatibilità con XP SP2. L’unico consiglio gettonato è quello di installare il SP3 e di visitare manualmente il sito per gli aggiornamenti di Office http://office.microsoft.com/it-it/downloads/default.aspx in quanto Office 2000 non è in grado di utilizzare il Microsoft Update autonomamente… Tieni comunque conto che Office 2000 non è più ufficialmente da Microsoft, e quindi eventuali bug non verranno comunque corretti. Per la serie, o va o ti arrangi :-D … Questa è la pagina ufficiale sul sito Microsoft che sostiene la compatibilità di Office 2000 con Vista http://support.microsoft.com/kb/932087/
    Non scartare comunque l’ipotesi di installare XP, soprattutto nel caso fossero pure disponibili i driver ufficiali del produttore del tuo PC e tanto meno le tante possibilità offerte da OpenOffice di cui si è parlato in questa specie di guida…
    Ciao ciao :-)

    PS: ho eliminato il tuo indirizzo email, per evitare che ti si riempia la casella di spam ;-)

  122. renato Says:

    uso open office e mi trovo benissimo!! Ho però un problemino… dovrei “fondere” od importare una pagina in un altro documento. I due sono impaginati (bordi) in modo differente quindi non posso usare il copia/incolla. Chi mi aiuta? Grazie

  123. Andrea Says:

    l’unico pregio di openOffice è di essere gratuito. Per il resto, chi vuole lavorare con un buon programma compra MSoffice, anni luce più pratico, funzionale, veloce e semplice. E’ inutile mostrare screenshot del menù a piena estensione, contro un’interfaccia vecchia quanto il cucco e per questo all’apparenza semplice. Microsoft 97 aveva quell’interfaccia li, il fatto che il nuovo utente si trovi spiazzato non significa che dobbiamo tutti riusare i floppy da 3,5 che altrimenti la novità ci sconvolge le idee. Siete openSource? siate anche openMind.
    Ovviamente lodi a chi lavora per openOffice, per l’uso amatoriale è più che valido!

  124. Sleeping Says:

    renato: hai provato ad usare il copia – incolla senza formattazione? Dovrebbe funzionare, credo…
    @ Andrea: ovviamente rispetto la tua opinione, però sinceramente credo che non tutte le evoluzioni vadano necessariamente prese per positive. A me la nuova interfaccia non piace, indipendentemente dal fatto che derivi da un programma commerciale che senza dubbio non amo o da un programma opensource. Per il fatto che Office in campo lavorativo sia ancora avanti rispetto ad OpenOffice credo ci sia del vero, però è altrettanto vero, come dici anche tu, che il 99% degli utenti fa un uso di Office ridicolo e per questi OpenOffice va benissimo, anzi forse anche meglio visto che a volte usano versioni di Office dell’anteguerra, senza considerare le voragini di sicurezza di questi programmi…
    Comunque sarei felice di ricevere una risposta da parte tua, alla fine non siamo così in disaccordo visto che non ho mai detto che OpenOffice sia adatto sempre ed in tutti i campi…
    Ciao ciao :-)

  125. night on the web Says:

    domanda: l’interlinea che posso impostare con openoffice mi sembra che sia solo singola, 1,5 o doppia. Non cè la possibilità di impostare altri valori?

  126. night on the web Says:

    Ah, altra cosa: in MS office è possibile scegliere il numero da cui iniziare la numerazione delle pagine…..in OpenOffice questa opzione non l’ho trovata, c’è?

  127. Sleeping Says:

    Scusa, nightontheweb!
    Tanto per cambiare mi ero dimenticato di risponderti: le notifiche dei nuovi commenti mi arrivano, ma spesso quando leggo la mail non ho poi tempo per rispondere e così me ne dimentico =D …
    Comunque (mi riferisco all’ultima versione 2.4.1) da formato – Paragrafo hai diverse possibile scelte di interlinea :-)
    Per la seconda parte della domanda, mi trovi impreparato =D … Devo controllare e poi ti faccio sapere…
    Ciao ciao :-)

  128. night on the web Says:

    Ma figurati! Sono io che mi devo scusare perchè quando non so più dove sbattare la testa per questioni su OpenOffice mi rivolgo a te! Grazie invece per l’interlinea. Io invece dopo aver selezionato una parte di testo aprivo il menù contestuale dove l’interlinea non ha quelle opzioni.

    effettivamente ho cercato molto anche io però nn sono riuscito proprio a modificare il numero di inizio della numerazione. Adesso sto provando a vedere se con alcune formule si riesce……

    Cmq adesso sto usando openoffice su ubuntu per sistemare del materiale didattico e mi trovo molto bene. Di differenze in quanto a possibilità rispetto ad office2003 non ne noto :). Forse, anche su ubuntu, è un po’ lento all’apertura…..però faccio media con il migliore tempo di boot di linux :D
    ciao

  129. Sleeping Says:

    Con “solo” un mese di ritardo ti rispondo, scusami =D
    Ci sono un paio di cose a riguardo che vorrei scrivere, ma non ne ho ancora avuto né l’occasione né il tempo e poi non saprei nemmeno cosa scrivere… Solo mi sembra un po’ triste vedere il blog che praticamente marcisce…
    Comunque sono contento di vedere che sei soddisfatto sia di Linux che di OpenOffice e anche nel mio piccolo di aver fatto il possibile per rendere ancora più semplice l’uso di quest’ottimo programma :-)

  130. Geo Says:

    Sleeping,
    le “verità” che stai scrivendo su openoffice nella maggior parte dell’articolo sono vere, ma per quanto riguarda le performances… beh. Mi sa proprio che hai esagerato un tantino.
    Comunque su col morale!!!
    Adesso Oracle cercherà di dar una bella divulgata ad openoffice.
    Chissà, magari rendendolo a pagamento!!! :-)

  131. Geo Says:

    Sleeping,
    le “verità” che stai scrivendo su openoffice nella maggior parte dell’articolo probabilmente sono vere, ma per quanto riguarda le performances… bah!!!
    Mi sa proprio che hai esagerato un tantino.
    Comunque su col morale!!!
    Adesso Oracle cercherà di dar una bella divulgata ad openoffice.
    Chissà, magari rendendolo a pagamento come Microsoft!!! :-)

  132. Tiziana Says:

    grande Sleeping,
    ho office che non funziona e quando vado per salvare un file esce la clessidra e non si muove più… Possoscaricare openoffice? come faccio? Devo disinstallere office di Microsoft oppure no? Mi creerà problemi con la posta o con Internet? Scusa le molte domande, ma non sono pratica di computer e lo uso soprattutto per scivere testi e conservarmi qualche power point…, ma faccio molte ricerche in Internet.
    Mi puoi aiutare?
    Grazie di cuore e buon lavoro.
    Tiziana

  133. Roberto Says:

    Grande…. da poco uso open office e va alla grande, eppure sul forum yahoo alcuni dicono che è meglio microsoft office, si vede che gli piace spendere soldi mah…

  134. Fabrizio Says:

    Ho necessità di collegare la rubrica di Windows (windows mail – s.o. Vista) al database di openoffice ma mi dà regolarmente errore sconosciuto (… e si fa fatica a combattere contro lo sconosciuto…) chi mi saprebbe aiutare? Ho una gran voglia di sviluppare in openoffice ma questo sarebbe il punto di partenza fondamentale….. Grazie a tutti

  135. Fabrizio Says:

    …. ho visto solo ora che l’ultimo post risaliva a settembre 2009…. dubito che avrò risposte…. grazie cmq

  136. Francesco Says:

    Come hai fatto ad avere il trial online di Office? Puoi darmi il link? Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: