Piccole soddisfazioni e qualche delusione

Quando avevo l’altro sito, ho sempre cercato di renderlo compatibile con gli standard del W3C, ma in pratica non c’ero mai riuscito perché o c’era qualche avvertimento o anche qualche errore. Tra l’altro, alcuni erano anche incorreggibili perché con Google Page Creator non si può modificare tutto l’HTML della pagina. E questo mi dava fastidio, sebbene la pagina si vedesse bene con tutti i browser. Ora col blog ho voluto rifare la prova di validazione ed è andata a buon segno e l’immagine a lato ne è il segno🙂 . Era una cosa a cui tenevo, ma mi rimane il cruccio di validare anche i fogli di stile CSS. Infatti, questa validazione mi dà qualche errore che però non ho la più pallida idea di come risolvere perché credo che la modifica dei fogli di stile sia consentita solo a pagamento. Cosa mi consigliate di fare? Questa è la pagina da cui vedere i risultati…

E questa era la piccola soddisfazione. Passiamo alle delusioni:

  • SharpReader che ho presentato qualche post fa ha pensato bene di eliminarmi tutte le sottoscrizioni tutte di colpo senza nessuna motivazione valida😦 . Molte sottoscrizioni le ho recuperate avendo esportato il file .opml per GoogleReader, ma le ultime sottoscrizioni le ho perse e ci metterò un po’ a recuperarle.. D’ora in poi SEMPRE una copia del file .opml da qualche parte del disco e magari anche in qualche servizio in rete… E lo consiglio anche a voi😉 …
  • Penso che tutti sappiate dell’abolizione dei costi di ricarica per le ricaricabili. E questa non so quanto sia stata una buona cosa. O meglio in linea di principio era da fare, ma per il modo in cui è stata attuata era meglio lasciare tutto come prima. Io, per esempio, sono cliente Wind per la telefonia mobile (e mi sono sempre trovato bene) e Telecom/Alice per il fisso.Da quando sono abbonato ad Alice a canone, ho sempre sfruttato i messaggi gratis (10 al giorno verso tutti gli operatori). Da ieri questi messaggi non sono più disponibili😦 … E questo era uno dei pochi motivi per mantenere telecozzz. A questo punto, consiglio agli utenti di Alice di informarsi sugli altri operatori che offrono tariffe migliori, oltre ad eliminare questo schifo di monopolio che ha rovinato le telecomunicazioni fisse italiane.
  • Non sono molto convinto che la nuova legge ci sia stata di grande aiuto, a questo punto. Ad esempio, Wind eliminerà i costi di ricarica ma solo per chi ha una nuova tariffa più costosa e Vodafone aumenterà lo scatto alla risposta a 0,19€. Alice ha eliminato i messaggi gratis (casualmente proprio il giorno di entrata in vigore della legge). Per chi ha operatori diversi da telecom, com’è la situazione dei messaggi gratis?

Tempo permettendo ho intenzioni di scrivere qualcosa sull’ADSL. Se qualcuno vuole collaborare parlando ad esempio della parte tecnica, dei vantaggi, delle tariffe dei vari operatori, ecc si faccia avanti…Niente ctrl-C ctrl-V da altri siti, però😉 (a meno che la licenza non lo permetta)

PS: se volete abbonarvi ad Alice (pensateci due volte), NON prendete il modem a noleggio. Primo perché con 3€ al mese te ne paghi in poco tempo uno nuovo (il mio dopo 3 mesi aveva già il tasto di accensione rotto e l’ho aggiustato con un elastico😉 ) e soprattutto perché è compatibile solo con linee Alice a causa di un firmware chiuso. Anche Silviakittys ci ricorda come Telecom tenda ad avere queste belle idee… Di offerte di modem/router di ottima qualità ce ne sono a bizzeffe. Se volete qualche consiglio, chiedete! Gli esperti qua non mancano…

Ciao!

🙂

16 Risposte to “Piccole soddisfazioni e qualche delusione”

  1. Alex - Microsmeta Says:

    Non preoccuparti tanto degli errori nel parser, verifica solo che le tue pagine si vedano bene con IE6, IE7, Firefox e, se proprio tratti argomenti sul Mac, Safari. Tante volte i parser indicano errori che non incidono affatto sulla visualizzazione e i browser IE6 in testa è il primo a non rispettare gli standard W2C😉
    SharpReader ogni tanto mi segnala nuovi articoli e commenti che tali non sono, soprattutto da certi siti… Ma secondo me i colpevoli sono i siti che in qualche modo impercettibile modificano il contenuto, tanto da farlo segnalare come nuovo… Ma SharpReader ormai mi è insostituibile per tracciare tuti i vostri blog e lo perdono🙂

  2. Alex - Microsmeta Says:

    ..Mi è sorto un dubbio… Ma wordpress ti obbliga a testare la pagina prima di poterla pubblicare? Se è così… bella palla, dblog non lo fa😉

  3. sleeping88 Says:

    No, validare il contenuto non è obbligatorio🙂 . Era solo una soddisfazione che volevo togliermi da tempo. Ci tengo agli standard. Adesso mi manca la questione dei CSS, ma credo sia irrisolvibile. Potrei contattare i gestori di WordPress in questo senso perché sono gli unici a poter mettere mano ai fogli di stile. Adesso voglio provare se inserendo un video riesce a mantenere la validazione.

    Riguardo agli articoli che sembrano nuovi, ma non lo sono, se ti riferisci al mio blog è colpa mia. Mi è capitato di correggere vecchi post per renderli un po’ più leggibili o in un italiano più bello oppure per correggere qualche piccolo errore di grammatica involontario. L’ultimo che ho corretto è stato nel post “Inaugurazione del blog”: avevo scritto “Andrea di Microsmeta” invece di Alex😉 … Ora l’ho corretto🙂 … Adesso cerco di stare più attento e di rileggere per evitare poi di correggere e creare confusione…

    A proposito, tu cosa ne pensi della nuova legge? E se non sbaglio, tu hai Tiscali… C’è qualche opportunità per avere messaggi gratis compresi nell’abbonamento ADSL?

    PS: dovresti fare un po’ di pubblicità in più al tuo podcast, ad esempio inserendo un nuovo post nel blog così che si possa anche commentare. Me ne sono accorto per caso che era uscita una nuova puntata😉 … Per chi vuole scaricarla, si trova qua

    Per W2C intendi W3C? E’ un errore di battitura o un’altra cosa?

  4. gialloporpora Says:

    I fogli di stile dovrebbero dipendere dal tema che stai usando, anche se non validati i temi per WP credo siano ampiamente testati, dunque, fossi in te lascerei stare🙂 .
    Ciao

  5. sleeping88 Says:

    Oops… Mi sono sbagliato, Alex…
    Quella puntata non era nuova. E’ che ho visto 4, ma non era marzo, ma febbraio😉 …

    @ GialloPorpora: hai ragione tu. Ho cercato sui forum di WordPress e il problema è già stato riscontrato anche da altri. Gli amministratori hanno risposto che per mantenere la compatibilità con il maggior numero possibile di browser (anche quelli non proprio recenti) hanno dovuto sacrificare un po’ su questo punto. Ne parlano qua. Io comunque uso il tema standard e senza pagare non è possibile modificare i CSS (io comunque non ne sarei stato capace…). E grazie per aver inserito i miei articoli su OkNotizie 🙂 !! Per una volta telecom ha avuto una buona idea per contrastare il solito digg… Ho trovato degli articoli davvero interessanti con questo servizio…

    PS: Ho validato anche il feed RSS…
    🙂

  6. Alex - Microsmeta Says:

    ..Mi sembrava troppo bello, trovarmela già fatta… ma da chi??🙂
    Comunque hai ragione… i podcast sono poco evidenti, ma sono “embedded” negli articoli del blog.
    Io con Tiscali ho solo l’ADSL senza l’offerta voce, nè prezzi per il mobile. Ancora so poco della nuova legge sulla telefonia.. sto vedendo che succede.

  7. Claudio - Di@naLogic Says:

    scusate pr l’ignoranza…
    …cos’è W3C?
    ho cercato di capire dai vostri discorsi, ma ho interpretato ben poco.

  8. sleeping88 Says:

    Non sono troppo esperto di questo campo e per farti capire cercherò di farti un esempio pratico. Ci sei tu che parli e due persone diverse che ascoltano, magari di due nazionalità diverse che però parlano la tua stessa lingua anche se con accenti diversi dovuti alle diverse nazionalità. Tu parli però una capisce, l’altra poco o niente… Oppure può capitare che pur parlando con qualche errore di grammatica una riesca a capire ugualmente mentre l’altra non riesca…
    Al posto delle due persone mettici due diversi browser (ad esempio, Firefox o Internet Exploder) e al posto di tu che parli ci metti un sito, un blog o un qualche protocollo su internet (ad esempio l’HTTP che usi per accedere a tutte le pagine internet) o un linguaggio (ad esempio, l’HTML o l’XML che viene usato ad esempio nei feed RSS ma non solo). Gli accenti di cui parlavo sono i vari dialetti e versioni che esistono nei vari linguaggi. Gli errori di grammatica a cui mi riferivo sono quegli errori di scrittura nel linguaggio HTML. In pratica anche se fai qualche errore, il browser “capisce” lo stesso cosa volevi dire e quindi la pagina si visualizza bene ugualmente…

    E’ importante che il proprio sito sia standard per permettere la visualizzazione ottimale con tutti i browser, anche quelli per cellulari che altrimenti potrebbero non riuscire ad interpretare correttamente la pagina.

    Il W3C, in pratica, è un consorzio che si occupa di portare avanti gli standard, di promuoverne la diffusione e di continuare ad aggiornarli per le diverse esigenze che si creano col tempo. E’ ovvio che una pagina di adesso, piena di grafica e di (a volte anche troppo😉 ) non può essere scritta usando la stessa identica lingua (che rimane comunque l’HTML e talvolta l’XML) di una pagina di 10 anni fa dove esisteva solo il testo. Come tutte le lingue, anche l’HTML si evolve e ne esistono diversi “dialetti”…
    Spero di essere stato chiaro…
    Altrimenti chiedi🙂 …

    Ciao!
    🙂

  9. Claudio - Di@nalogic Says:

    Non potevi spiegarti meglio.
    E come si fa a verificare di essere al passo con lo standard?

  10. sleeping88 Says:

    Esistono appunto delle pagine da cui lo puoi verificare.
    In realtà nei commenti precedenti non stavamo parlando di HTML, ma dei fogli di stile CSS e del fatto che non riesco a far dire al “validatore” che sono validi.
    I CSS (o fogli di stile a cascata) sono “una tecnica che permette di fissare gli stili (per es. tipo di carattere, colori e spaziature) da applicare ai documenti HTML e XHTML. Le regole per comporre i fogli di stile sono contenute in un insieme di direttive (Recommendations) emanate a partire dal 1996 dal W3C (World Wide Web Consortium). L’introduzione dei fogli di stile si è resa necessaria per separare i contenuti dalla formattazione e permettere una programmazione più chiara e facile da utilizzare, sia per gli autori delle pagine HTML che per gli utenti.” (citato da wikipedia).

    Per validare una pagina HTML puoi visitare questa pagina ed inserire l’indirizzo del sito che vuoi validare. Ma lascia stare perché hai 941 errori😉 … Questo non dipende direttamente da te, ma dal fatto che ci sono piattaforme che sono più attente a queste cose (tra cui WordPress) e altre che lo sono meno, come Blogger. Quindi non credo che valga la pena sforzarsi più di tanto con un numero così alto di errori. Alla fine, in un certo senso, l’importante è che la pagina si veda😉 (come diceva Alex)… Anche perché non è sempre possibile mettere mano al codice HTML direttamente…

    PS: Nel frattempo anche Wind si è adeguata al nuovo decreto…
    🙂

  11. Claudio - Di@naLogic Says:

    Grazie ancora del chiarimento.
    Certo è un po’ disarmante sapere che sto pubblicando un sito zeppo di errori, ma almeno posso dire di aver imparato qualcosa e nel futuro magari potrò ricercare una pubblicazione corretta, come hai fatto tu.

  12. sleeping88 Says:

    Non abbatterti😉 . Non è colpa tua🙂 …
    Tanto per darti un’idea la pagina iniziale di WordPress è valida, mentre la stessa pagina di Blogger ne ha già 35 e un blog appena iniziato senza ancora nemmeno un articolo pubblicato ne contiene già 546!! E non c’è ancora scritto niente. Purtroppo di siti “validi” ce ne sono pochi. La stessa semplicissima pagina di Google.it ne contiene già 46…
    WodpPress senza dubbio è molto attento in questo senso e cerca di produrre codice “valido” e sul forum di WordPress c’era più di un utente che aveva lasciato Blogger appunto perché era impossibile riuscire a validare le pagine. Del resto se già appena iniziato ha già tutti quegli errori😉 …
    Se però ci tieni, puoi cercare una guida per importare un blog da Blogger a WordPress. Ho appena guardato e ce ne sono davvero un’infinità🙂 …
    Però rimane vero quello che dice Alex. In un certo senso, queste sono sottigliezze… Ciao!
    🙂

  13. sleeping88 Says:

    Se vuoi dianalogic.wordpress.com è ancora libero😉 …
    http://wordpress.com/signup/?new=dianalogic

  14. gialloporpora Says:

    Ciao sleeping,
    [Off Topic]
    beh per oknotizie ho inserito anche due post di Alex e Claudio ma non ho ancora ben capito se questo progetto sia veramente il Digg italiano.
    Mi spiego meglio, non ho ben capito se è usato da molti utenti o solamente dai blogger: basta vedere che le notizie con più voti sono quelle dei blog multi utente😛. Secondo me sarebbe necessaria anche una scelta di categorie più vasta di quella proposta attualmente.
    [/off Topic]
    Ci sono anche ottimi CMS che non necessitano di databse che sputano fuori HTML standard come Flatpress,SPB (che uso io ma c’è di meglio) e Pivot (e altri che non ho provato però).

    WP (non quello .com) piace anche a me ma non riesco ad attivare un account su Netsons e senza DB non posso provarlo.
    A parte che il problema grosso resterebbe quello di convertire i vecchi post per la nuova piattaforma.
    Ciao

  15. sleeping88 Says:

    Certamente digg è più usato, perché come succede in molte altre cose, l’alternativa “straniera” è più nota rispetto a quella italiana. Probabilmente OkNotizie non è usatissimo, tuttavia io ho trovato diverse cose che mi interessavano e ha il non piccolo vantaggio di contenere praticamente solo pagine in italiano🙂 . Penso, però, che il pulsante NO sia poco utile rovini un po’ l’interfaccia. A parte questo, credo che sia una delle poche buone che ha avuto Alice😉 …

    Perché WP ti piace, ma non quello .com? Forse perché ha troppe limitazioni o c’è qualche altre motivo? Io mi trovo bene🙂 . Gli altri non li conosco, però riguardo a netsons, potresti contattare Linuxiano che ha la pagina su netsons.org e con WordPress, se non sbaglio. Magari può aiutarti…

    Ho trovato un nuovo programma (ovviamente a me non va😉 …) per scrivere all’interno del proprio blog. Mi sembra che ci siano più piattaforme supportate rispetto agli altri che avevo segnalato. Magari c’è anche la tua. Il programma lo trovi qua

    Ciao!

    🙂

  16. gialloporpora Says:

    Allora,
    mi sono iscritto a Digg ed è tutta un’altra cosa rispetto a oknotizie (in meglio), però Quello che vorrei facesse oknotizie e che Digg fa:oknotizie è giovane è giusto
    sottocatelasciargli tempo per crescere.gorie per ogni categoria principale
    un bottone per il proprio blog/sito che fa aggiungere la notizia se non è stata segnalata e che la fa votare se è già stata segnalata.

    Si esatto WP.com non è personalizzabile come vorrei io, non intendevo dire che non mi piacciono i blog su WP.com solo che io vorrei personalizzarlo di più.

    Ho contattato l’amministratore di Netsons, ancora senza risposta. Ho registrato l’account ma non mmi è arrivata la mail di attivazione, spero scada la vecchia registrazione così la rifaccio, comunque senza particolari problemi di tempistica.

    Dopo provo a dare un’occhiata all’applicazione che mi hai segnalato.
    Quello che a me piacerebbe usare è Performancing.
    https://addons.mozilla.org/firefox/1730/

    Ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: