Archive for the ‘estensioni’ Category

Contribuiamo a Firefox3 GranParadiso!

26 settembre 2007

Sotto il benefico influsso della musica della 56^ puntata dell’Everyday Show, inizio a scrivere questo post ;-) . In realtà, non è molto originale visto che praticamente tutte le informazioni provengono da GialloPorpora, alcune dal suo blog e altre da alcune mail che ci siamo scambiati, però ho cercato di riunirle qua per chiarire le idee a chi volesse contribuire attivamente allo sviluppo della nuova versione del nostro amato browser :-)

Questa guida si riferisce soprattutto a Windows, anche perché credo che chi utilizza Linux non abbia nessuna difficoltà a capire come si fa. Seconda cosa: Firefox3 (o Gran Paradiso) gira solo su Windows 2000, XP e Vista per quanto riguarda la piattaforma Windows e quindi Win98 e WinME non sono più supportati :-( . E’ una cosa che dispiace anche a me visto che anch’io ho un PC con Win9x, ma è stato necessario perché Gecko 1.9 e Cairo (che è la libreria grafica utilizzata da Gecko 1.9) non supportano queste piattaforme. Inoltre, Microsoft ha tagliato ogni supporto a queste piattaforme nel luglio del 2006…

Se come me volete scaricare da Internet a 54962795 GB/s dovete contribuire allo sviluppo di Firefox3 :-D . Non mi credete? Ecco la foto che lo testimonia!

Gran Paradiso

Mi sembra ovvio che è un bug del nuovo gestore download di Gran Paradiso che finalmente ha la funzione per riprendere ciò che si sta scaricando tra una sessione e l’altra. Un vero gestore download coi fiocchi!

Vi ricordo di NON USARE VERSIONI ALPHA DI UN SOFTWARE PER IL LAVORO NORMALE DI TUTTI I GIORNI. Gran Paradiso funziona discretamente, ma ha (ovviamente) ancora diversi bachi e non è impossibile che possiate perdete i dati del vostro profilo, quindi installate le alpha di Firefox3 solo se sapete cosa state facendo e cosa vuol dire software alpha, altrimenti è meglio lasciar perdere, per evitare possibili conflitti, perdite di dati o instabilità varie…

Prima di tutto fate un bel salvataggio del vostro attuale profilo di Firefox. Non si sa mai :-D . La cosa più importante da salvare sono senza dubbio i segnalibri e per fare questo entriamo in Gestione segnalibri dal menu segnalibri e clicchiamo su esporta. Se usate estensioni particolari e volete essere sicuri di non dimenticarne qualcuna nel caso doveste reinstallare, potete scrivervi da parte una lista. Non sarà molto tecnologico o web 2.0, ma se non altro è un metodo sicuro :-D .

Controllate di aver chiuso tutte le sessioni di Firefox e poi, invece di aprire Firefox come al solito cliccando dal desktop o dal menu start su Firefox Firefox, entrate nelle proprietà del collegamento e inserite al posto del percorso “C:\Programmi\Mozilla Firefox\firefox.exe” il percorso “C:\Programmi\Mozilla Firefox\firefox.exe” -p . Adesso cliccando su quel collegamento si aprirà una simpatica e utile schermata che probabilmente non avrete mai visto. Cliccate sul collegamento e si aprirà una simpatica finestra che permette di gestire i vari profili di Firefox. Se non avete mai visto questa finestra, ci sarà un unico profilo chiamato default. Cliccate su Crea Profilo e chiamate il nuovo profilo GranParadiso (o un nome simile) ed deselezionate la casella “Non chiedere all’avvio” di modo che quando avviate Firefox2 o Firefox3, vi chieda quale profilo usare. Naturalmente bisognerà usare default per il Firefox classico e GranParadiso per Firefox3.

Adesso siamo pronti a scaricare la versione 3.0 alpha 8 di Firefox3 dal sito di Mozilla.

L’installazione non richiede particolari accorgimenti se non di non avviare Gran Paradiso al termine dell’installazione e di non fargli creare icone o collegamenti sul Desktop. Come prima è necessario modificare il percorso del collegamento da “C:\Programmi\Gran Paradiso\firefox.exe” in “C:\Programmi\Gran Paradiso\firefox.exe” -p “GranParadiso” per far avviare Firefox3 con il profilo GranParadiso e non quello standard. A questo punto, avviando GranParadiso dovremmo trovarci di fronte ad una pagina diversa da quella solita. Se GranParadiso vi chiede di diventare browser predefinito negategli il permesso visto che lo sarà l’altro Firefox (o qualsiasi altro browser che sia quello predefinito)… E’ più difficile a dirsi che a farsi :-) . Per importare i plug-in della vecchia versione in quella nuova è necessario copiare la cartella cartella “plugins” da %ProgramFiles%\Mozilla Firefox in %ProgramFiles%\Gran Paradiso [%ProgramFiles% è C:\Programmi\ nella versione italiana di WinXP]

Adesso possiamo sbizzarrirci a provare le novità della nuova versione (vediamo chi ne trova di più senza cercare da altre parti ;-) ), ma soprattutto possiamo contribuire allo sviluppo e alla segnalazione di bachi dal menu “?” o ancora meglio contribuendo a fare una serie di test sul sito di Litmus@Mozilla. I test sono un po’ noiosi e possono sembrare inutili, ma non è così, anzi…

Potete, inoltre, segnalare i bachi che trovate su Bugzilla@Mozilla, dopo aver creato un account Bugzilla (una cosa semplicissima, comunque). Prima di aprire un nuovo bug è importante controllare che non sia già presente e, nel caso non lo fosse, spiegarlo in modo chiaro e non superficiale. Compilare un buon bug non è una cosa semplice: per chi fosse interessato sul sito di Mozilla Italia ci sono alcune indicazioni da seguire.

Da non sottovalutare anche il report automatico dei crash. Quando Firefox si blocca, infatti, si apre una finestra che permette di inviare agli sviluppatori dei dati per poter risolvere il problema. Questa procedura è completamente automatica (quindi niente registrazioni o pagine incomprensibili da interpretare) ed è comunque molto utile. A questo scopo controllate nelle estensioni di Firefox che l’estensione Talkback sia attiva.

Per segnalare memory leak si può fare riferimento a questo blog. Per segnalare i memory leak, vi consiglio di installare l’estensione Leak Monitor che ha il compito di segnalare dei bug contenuti nelle estensioni stesse.

Gran parte delle informazioni per questo articolo (praticamente tutte :mrgreen: ) le ho ricavate dalle email e dal blog di GialloPorpora che vi consiglio di visitare e a cui vi consiglio di abbonarvi per rimanere aggiornati sugli sviluppi di Firefox, ma anche su molti altri argomenti. Altri blog più specifici a cui fare riferimento sono Mozilla Links e Mondozilla.

Visto che ci sono vi ricordo di tenere sempre aggiornato Firefox. L’ultima versione è la 2.0.0.7 :-) . Se avete versioni precedenti, aggiornate con il controllo aggiornamenti. Vi ricordo che il ramo 1.5.0.x di Firefox non è più supportato e va assolutamente aggiornato al ramo stabile 2.0.0.x…

Spero che qualcuno di voi contribuirà seguendo le poche istruzioni che vi ho dato, così quando vedremo finalmente la versione definitiva potremo dire: “Anch’io ho fatto la mia parte ;-) “. Fatemi sapere se sono state utili, se ci sono errori, ecc… E grazie ancora a GialloPorpora :-) !

Un saluto a tutti!

:-)

Qualche precisazione su ODF e OOXML

22 settembre 2007

Ciao a tutti!

Qualche giorno fa ho scritto una guida su come aprire i file OpenXML in OpenOffice e gli OpenDocument in Microsoft Office che è diventata in breve tempo uno degli articoli più letti del blog (tra l’altro cercando su Google docx openoffice è uno dei primi risultati e su Yahoo addirittura al primo, quindi mi sento un po’ di responsabilità ;-) ). Il fatto è che ho scritto l’articolo senza verificarne di persona il funzionamento (praticamente ho installato l’estensione e ho verificato che aggiungesse l’apposito menu senza però verificare se effettivamente funzionasse). Sostanzialmente l’estensione non funziona! Non apre nessun docx, per lo meno dalle prove che abbiamo ho fatto io, Yaj, Stefano e Davide (che ha provato l’estensione anche su StarOffice). Purtroppo queste prove confermano come l’estensione semplicemente non funzioni e riporti ogni docx come danneggiato e non riesca ad aprirlo. Anche con i file più semplici non funziona: ho creato un docx con Office 2007 con testo solo la lettera A e non riusciva ad aprirlo. Capisco sfalsare un po’ la formattazione, ma questo non apre nulla :lol:

Dopo qualche ricerca, ho scoperto che l’aveva fatto notare anche Punto Informatico:

In redazione si è provato ad installare l’estensione fornita da Novell sulla versione standard (italiana) di OpenOffice 2.1.0 per Windows, ma il processo d’installazione ha generato diversi errori. Il filtro viene installato lo stesso, tanto che è possibile salvare documenti con estensione “.docx” direttamente dal menù Salva con nome, ma non si è riusciti ad importare alcun documento in questo formato. Si è anche provato ad installare la versione di OpenOffice di Novell, tra l’altro ancora ferma alla versione 2.0.4, ma sebbene in questo caso l’installazione del converter ODF sia filata liscia, ogni qual volta si è tentato di importare un documento Open XML l’applicazione si è bloccata, entrando in un loop infinito.
Il plug-in sembra deludere anche per quel che riguarda la qualità delle conversioni. Alcuni di coloro che sono riusciti a provarlo, infatti, sostengono che nella stragrande maggioranza dei casi il passaggio da un formato all’altro causa la perdita quasi completa della formattazione e dello stile del documento originale. Sebbene nessuno si aspettasse miracoli, specie a questo stadio dello sviluppo, il converter appare ancora molto lontano dal soddisfare le esigenze di un’azienda o di un ente pubblico. Da questo punto di vista il convertitore ODF per Office supportato da Microsoft, seppure anch’esso lontano dalla perfezione, appare decisamente più affidabile e funzionale.

La notizia è datata marzo 2007 e da allora la situazione non è cambiata di una virgola. Le estensioni non sono state aggiornate nemmeno aggiornate da allora. E soprattutto mi erano inoltre sfuggite le righe piccole (maledizione, non ci sono solo nei contratti, allora :-D ) sul sito di Novell:

The odfconverter-1.0.0-2.oxt file works only with Windows, and the odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm file works only on SUSE® Linux Enterprise, SUSE Linux, and OpenSUSE. On both platforms, the OpenXML Translator works only with the latest Novell® edition of OpenOffice.org.

Sostanzialmente, la versione .oxt (oltre ad essere stravecchia :-( ) funziona solo su Windows, mentre la versione .rpm funziona solo su SUSE® Linux Enterprise, SUSE Linux e OpenSUSE (ma IlDiscepolo ha scritto una guida per usarla anche su Ubuntu convertendo l’rpm in un tgz tramite alien). Il problema è che in entrambi i casi l’estensione funziona SOLO sull’ultima edizione di OpenOffice da parte di Novell® e non sulle normali edizioni di OpenOffice che tutti noi usiamo. L’OpenOffice di Novell® si può scaricare solo dietro registrazione e pesa inspiegabilmente 440MB contro i circa 100MB della versione normale. Chi lo volesse provare (a questo punto sarei curioso di vedere se effettivamente funziona…) lo può scaricare da qua.

Per adesso, insomma, sembra sia impossibile leggere un docx su un OpenOffice normale, ma prima di disperare il mio consiglio è:

  1. Convincere i vostri amici ad usare OpenOffice (o altri programmi che usano OpenDocument) che è senza dubbio la cosa migliore
  2. Farvi mandare il documento per lo meno in .doc o ancora meglio in PDF o HTML
  3. Far usare ai vostri amici l’estensione per Office per usare OpenDocument, che invece funziona discretamente anche con documenti relativamente complessi, sebbene con qualche perdita di formattazione (nel mio caso, ha perso i margini del piè di pagina)

In caso di emergenza, questi siti ci vengono in soccorso nella lettura del malefico formato:

Zamzar: convertitore di file online, gratuito e senza registrazione

Media Convert: servizio molto simile a Zamzar (grazie a No1globe)

You convert it: servizio molto simile a Media Convert che è molto simile a Zamzar :-D

Docx2doc: questo sito si occupa della conversione in .doc di documenti docx (rimane il problema che nemmeno i .doc sono al 100% supportati da OpenOffice però la compatibilità è senza dubbio di gran lunga migliore :-) )

http://www.docx2doc.com/index.aspx

Mentre questo programma (OpenDocument Viewer) ci viene in aiuto (guarda caso :mrgreen: ) per leggere i documenti OpenDocument, per chi non ha né Office, né OpenOffice né altri programmi compatibili (una specie di lettore PDF). Funziona piuttosto bene, anche perché è creato dalla stessa fondazione che si occupa della sua diffusione, però non ne permette la modifica :-)

Visto che ci sono, segnalo anche la petizione per far supportare OpenDocument all’interno di Apple iWork. Credo sia importante firmare per fare in modo che, oltre a standard ISO, OpenDocument divenga anche IL formato effettivamente utilizzato nelle suite da ufficio. Firmate numerosi, anche se non siete utenti MAC o di iWork :-)

Mi scuso con chi ha perso tempo con l’altra guida :-( . La seconda parte riguardante l’estensione per Office, comunque, rimane valida :-D

Ciao a tutti!

:-)

Leggere i file .docx in OpenOffice e .odt in Office

18 settembre 2007

Finalmente riesco a pubblicare qualche articolo con una cadenza un po’ più regolare :-D

Scrivo questo post perché sembra che “leggere docx in OpenOffice” sia una delle chiave di ricerca più usate negli ultimi tempi per arrivare al mio blog. Nell’articolo di qualche tempo fa, si è parlato dei file .docx, ma non è mai stata data una risposta esaustiva alla domanda: “Ho ricevuto un file di Word 2007 .docx. Come faccio ad aprirlo nel mio amato OpenOffice?”. Con questo post cerco di rispondere in modo semplice a questa domanda e di spiegare come fare il viceversa, cioè aprire un file in OpenDocument .odt in Word.

Ci terrei a dire che la cosa migliore da fare quando si riceve un file di questo tipo è rispedirlo al mittente e farsene mandare una copia in un formato più leggibile, perlomeno in .doc, il formato di Word da secoli, chiuso ma nella maggior parte leggibile, sempre che non contenga formattazione complessa o macro, ma nella maggior parte dei casi non ci dovrebbero essere problemi. La cosa migliore sarebbe farsi mandare direttamente un file OpenDocument, un PDF o un file HTML, ma se proprio non riuscite a farvene mandare un’altra copia, potete riuscire comunque a leggere il file in modo discreto anche con il nostro amato OpenOffice. Il metodo dovrebbe funzionare anche per .xlsx e .pptx :-)

Aprire file .docx in OpenOffice:

PER USARE QUESTO CONVERTITORE E’ NECESSARIO USARE L’ULTIMA VERSIONE DI OPENOFFICE.ORG DISTRIBUITA DA NOVELL®. NON FUNZIONA CON IL “NORMALE” OPENOFFICE.ORG: spiegazioni maggiori qua

The odfconverter-1.0.0-2.oxt file works only with Windows, and the odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm file works only on SUSE® Linux Enterprise, SUSE Linux, and OpenSUSE. On both platforms, the OpenXML Translator works only with the latest Novell® edition of OpenOffice.org

Per fare questo è necessario scaricare questo file dal sito di Novell e scaricate il file .oxt che è un’estensione per OpenOffice. Non sono molte, ma dalla versione 2.0.4 di OpenOffice esistono le estensioni proprio come ci sono in Firefox. Se avete una versione precedente di OpenOffice è necessario aggiornarla. L’ultima è la 2.3 che per ora non è disponibile in italiano, ma è questione di giorni e dovrebbe uscire (rimanete sintonizzati sul blog :-D ). Per installare l’estensione ci sono le istruzioni sul sito, ma sono in inglese. Chi fosse in difficoltà a capirle può seguire queste (è una cosa semplicissima, comunque):

Su Linux:

  1. Slavare il file odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm che hai scaricato sul disco
  2. Aprire il terminale (N.d.Sleeping: ad esempio Konsole) e digita “su” per diventare root e inserisci la password di root
  3. Spostarsi nella cartella che contiene il file rpm che hai salvato e poi digita il seguente comando:

rpm -Uvh odf-converter-1.0.0-5.i586.rpm

  1. Riavviare OpenOffice.org, se è aperto

Su Windows:

  1. Scaricare il file odfconverter-1.0.0-2.oxt sul disco
  2. In OpenOffice.org, clicca su Strumenti – Gestione Estensioni e poi cliccare su Aggiungi
  3. Selezionare il file odfconverter-1.0.0-2.oxt da dove l’hai salvato
  4. Cliccare su Apri

Nota: i file con l’estensione .oxt vengono solitamente definiti “UNO Package Bundles” in OpenOffice.org, anche se non tutti i file .oxt sono file UNO

  1. Riavviare OpenOffice.org

Se durante l’installazione ricevete l’errore “Questo tipo di supporto non è supportato: application/octet-stream” è normale; o meglio non è normale, però lo dà anche a me e funziona benissimo :mrgreen: . Continuate tranquillamente l’installazione :-)

Alla fine, questo sarà il risultato:

Menu per salvare e aprire file di Word 2007 perfettamente integrato in OpenOffice, come qualsiasi altro formato di file:

Apri Word 2007 in OpenOffice

Salva Word 2007 in OpenOffice

Il menu Gestione Estensioni in OpenOffice che inizia ad arricchirsi (se all’apertura vi restituisce lo stesso errore di prima, dategli OK e continuate tranquillamente):

Estensioni OpenOffice

Aprire file OpenDocument Format in Office

Fare l’inverso invece è più interessante: finalmente potremo inviare i file OpenDocument direttamente ai nostri amici che utilizzano Word senza bisogno di convertirli nel malefico .doc (prima, però, potreste suggerire ai vostri amici una bella conversione ad OpenOffice: se cercate motivi per convincerli, la guida scritta qualche tempo fa da me e Alex potrebbe tornare utile :-D ). La guida presente sul sito del progetto è già molto completa, ma come prima non è solo in lingua inglese. Sperando di essere utile, la ripropongo qua in Italiano:

Questo è il sito del progetto da cui sto traendo le informazioni.

Qualche considerazione sui prerequisiti del computer con Office per leggere il file in formato ODF:

Sono necessari Microsoft Office XP, 2003 o 2007 per cui le versioni precedenti di Office non sono supportate.

In ogni caso, è necessario il .NET Framework 2.0. In molti casi è già installato, nel caso non lo fosse va aggiornato a parte [a questo riguardo, rimando ad una nota]

Requisito ulteriore SOLO per Office 2003 e XP (il 2007 è escluso) è il Microsoft Office Compatibility Pack.

Nota su .NET: se Microsoft Office è stato installato prima del .NET Framework, è necessario aggiornare l’installazione di Office seguendo questa semplice procedura:

  1. Aprire Installazione Applicazioni dal pannello di controllo
  2. Selezionare Microsoft Office dall’elenco e scegliere Cambia
  3. All’interno del processo di installazione, selezionare Aggiungi o Rimuovi funzioni (o qualcosa di simile :-D ) e aggiungere il supporto a .NET

Fatto questo, ormai siamo davvero alla fine e arriva la parte più semplice :-)

Scarichiamo questi file, il cui nome è abbastanza esplicativo o anche uno solo di questi, quello che ci serve:

ODF Add-In for Word

ODF Add-In for Excel

ODF Add-In for PowerPoint

Alla fine, dovremmo avere una simpatica aggiunta al menu di Office (le modifiche le ho provate anch’io su una versione di prova di Office 2007 per verificare che funzionino):

Word 2007 apri ODF

Excel 2007 ODF

PowerPoint 2007 ODF

Ho cercato di semplificare al massimo i passaggi, ma la guida dovrebbe essere completa e facile da seguire. Spero che possa risultare utile…

Vi segnalo anche questo sito che converte i file .docx in formato solo testo txt. Io l’ho provato e non mi ha funzionato, però potrebbe essere solo un caso. Una prova comunque la vale, anche perché non richiede nessuna installazione sul vostro computer…

Fatemi sapere nei commenti!!

Grazie a tutti e un saluto!

:-)

Lettori RSS: Firefox (grazie a Silviakittys)

11 marzo 2007

Continuiamo con le recensioni di lettori RSS per seguire i vostri blog preferiti senza doverli aprire uno ad uno. Questa volta è SilviaKittys di Tartaruga Tecnologica che ci riporta la sua esperienza, oltre ad una guida come sempre molto chiara, con Firefox. Infatti, lo stesso Firefox permette di leggere feed RSS senza installare nessun programma aggiuntivo e senza troppi fronzoli. Tuttavia per espanderne la capacità è possibile usare le estensioni che come sempre vengono in nostro aiuto ;-) … Grazie, Tartaruga! Se si vogliono aggiungere altri, c’è sempre posto :-) .

NewsFox: https://addons.mozilla.org/firefox/629/

Sage: https://addons.mozilla.org/firefox/77/

Wizz: https://addons.mozilla.org/firefox/424/

Buona lettura

:-)

PS: mi sono dimenticato di scrivere dove leggere… Ecco qua

Estensioni di Firefox, 2^ parte

25 febbraio 2007

Ho modificato il mio vecchio post a riguardo delle estensioni per Firefox che uso e che ritengo più interessanti. Ho aggiunta una brevissima descrizione dell’utilità dell’estensione. Tanto per far venire un po’ di curiosità verso chi ancora non usa questo browser, perché è magari attaccato a Internet Exploder. Se usate Opera, o altri browser non IE e non basati su IE (come Konqueror, Epiphany, Safari e chi più ne ha più ne metta) avete già in mano dei buoni browser. Quindi andate tranquilli ;-)

Il post modicati è dove era l’altra volta, e cioè qui.

Ho fatto alcuni esperimenti sul feed RSS per quanto riguarda i vecchi post modificati e sul fatto se venivano segnalati o meno nel feed (se ne era parlato qui). Ho provato diversi lettori RSS, di cui parlerò prossimamente perché ho scoperto tutta una serie di programmi che prima non utilizzavo perché ho sempre usato solo il lettore integrato in Firefox che svolge bene il suo lavoro ma che è piuttosto minimale e sono giunto alla conclusione che in alcuni (tra cui SharpReader) i vecchi post modificati vengono come da leggere (e con un segno speciale che lo segnala), mentre in altri vengono visualizzate come da leggere solo i post nuovi e non quelli vecchi modificati.

Voi avete qualche esperienza in questo senso? Sapete dirmi qualcosa di nuovo?

PS: mi raccomando l’aggiornamento alla versione 2.0.0.2 di Firefox se lo state usando ;-)

Le mie estensioni di Mozilla Firefox

19 febbraio 2007

Mozilla Firefox, tra le tante qualità, ha sicuramente quella di essere molto facilmente estendibile. Se usate questo browser, infatti, potete accedere dal menu strumenti – componenti aggiuntivi – scarica nuove estensioni ad una marea di programmi aggiuntivi, più o meno utili a seconda dei casi, con cui personalizzare e rendere più conforme alle vostre esigenze il vostro amato browser. Visto che le estensioni sono veramente moltissime, perché non scambiarci quelle che ognuno di noi usa e di cui ha una certa esperienza? Queste sono quelle che uso attualmente:

Enabled Extensions: (18)

abcTajpu 1.3.5 : permette di inserire caratteri speciali, ad esempio caratteri presenti in altre lingue non presenti sulla tastiera italiana (segnalato da Andrea Il Nissardo)

Deepest Sender 0.7.9 : descritta poco sopra

Deutsches Wörterbuch 1.0.1 : vocabolario tedesco per avere il controllo ortografico all’interno delle aree di testo (es webmail, forum, commenti sui blog, ecc) in questa lingua (richiede Firefox 2.0)

Dizionario italiano 3.0 : mi sembra ovvio ;-)

FoxyTunes 2.2.5 : controlla il il vostro lettore musicale direttamente da Firefox, senza dover aprire l’interfaccia del lettore solo per mettere in pausa, ad esempio

Gmail Notifier 0.5.6.5 : se avete un account di posta Gmail quest’estensione è obbligatoria. Controlla al vostro posto la presenza di nuovi messaggi non letti nella posta in arrivo, ad intervalli che si possono stabilire (ad esempio, 5 minuti)

gTranslate 0.3.1 : traduce le parole che trovate nelle pagine internet in altre lingue usando il database di Google. Se usate la Barra degli Strumenti di Google (Google Toolbar) dovreste già conoscere questa funzionalità. Ultimamamente mi ha deluso perché non trova mai quello che voglio. Sono alla ricerca di alternative

Html Validator 0.7.9.5 : controlla che la pagina che state visualizzando sia scritta in un HTML senza errori. Molto utile per chi sviluppa siti. Mi sembra ovvio ricordare che rispettare gli standard del W3C è importante

IE Tab 1.3.1.20070126 : nemmeno usando l’estensione User Agent Switicher riuscite ad accedere ad un sito che vuole Internet Exploder? Questo è quello che fa per voi perché usa all’interno di Firefox lo stesso motore di IE per visualizzare quella determinata pagina. Compatibilità assicurata perché è come se fosse IE stesso a visualizzare la pagina

ListZilla 0.8 : crea rapidamente una lista delle estensioni attualmente installate, con relative pagine internet e versioni installate. Il risultato è sotto ai vostri occhi…

Noia 2.0 (eXtreme) 3.371 : questo è un tema, cioè una specie di estensione che cambia l’aspetto del browser, senza però modificarne le funzionalità. Lo rende “solo” più bello

ODFReader 0.2.1 : legge i file in formato OpenDocument all’interno della finestra del browser, come accade con i file PDF se avete installato correttamente i plugin di Adobe Reader, che io non uso (ancora in sperimentazione)

Save Image in Folder 1.1.1 : permette di salvare un’immagine in una cartella particolare e di specificare al doppio clic su un’immagine di salvarla direttamente nella cartella predefnita

Scroll Search Engines 0.4.4 : mica esiste solo Google ;-) . Nella barra di ricerca di Firefox ci sono anche altri motori di ricerca e se ne possono aggiungere molti altri. Questo permette di selezionarli rapidamente senza nessun clic, solo attraverso la rotellina del mouse

Talkback 2.0.0.1 : invia informazioni (non personali ovviamente…) a Mozilla riguardo ai bug che hanno causato il blocco del browser. E’ fondamentale perché permette al browser di migliorare di versione in versione, correggendo il maggior numero possibile di bug

United States English Dictionary 2.0.0.6 : si commenta da solo…

User Agent Switcher 0.6.9 : cambia l’header del vostro browser. In pratica quando visualizzate i siti, il browser invia una stringa in cui c’è scritto in pratica chi è, in quale sistema operativo è e altre informazioni di questo tipo. Ad esempio la mia è questa: Mozilla/5.0 (Windows; U; Win 9x 4.90; it; rv:1.8.1.2) Gecko/20070219 Firefox/2.0.0.2 . Quest’estensione permette di modicare temporaneamente di modificare questa stringa, per far credere al sito che stiamo visitando di essere un altro browser. Utile nei (sempre meno…) siti che richiedono IE per effettuare l’accesso.

Xinha Here! 0.10.0 : permete di inserire commenti in HTML nelle aree di testo. Utile per inserire commenti in HTML nei vostri blog preferiti (segnalato da GialloPorpora)

Scrivete le vostre (e magari una piccola descrizione che io aggiungerò a breve), così ci si può scambiare qualche opinione!

Dimenticavo: per creare rapidamente una lista delle estensioni che stai usando, puoi usare quest’estensione, davvero utile. Se non riesci ad usarla, lascia un commento sotto…


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.