OpenDocument o OpenXML?

Mi capita raramente di creare un nuovo articolo solo per rimandare ad una notizia, ma questo è uno dei pochi casi. Cercherò anche di trarre qualche conclusione, aspettando le vostre impressioni…

Leggo su Slashdot un interessante confronto tra la penetrazione del formato di Office 2007 e OpenDocument, che è il formato usato principalmente da OpenOffice e KOffice, ma anche da molti altri software. Il confronto viene svolto “contando” quanto documenti nei due formati sono presenti su Internet e si vede come ODF (OpenDocument) sia molto più diffuso. Come alcuni hanno fatto notare, non si tratta di un metodo sicuro per dimostrare la penetrazione dei due software in quanto su Office 2007 e comunque possibile anche nei “soliti” formati binari .doc, .xls e .ppt, oltre che nei più nuovi .docx, .xlsx e .ppt, oltre al fatto, aggiungo io, che in entrambi i casi si tratta di numeri tutto sommato piccoli per poter decretare un “vinto” e un “vincitore”. Inoltre, da tempo esiste un’aggiunta gratuita che si può fare ad Office per permettere di salvare in OpenDocument, scaricabile da sourceforge. Vi invito ad approfondire la questione visitando anche i seguenti siti: http://www.geniisoft.com/showcase.nsf/archive/20070813-1201 e http://www.markshuttleworth.com/archives/132 , oltre a leggere i commenti su slashdot e sul blog geniisoft che aggiungono qualche considerazione interessante, da entrambi i punti di vista…

Questa è una mia rapida traduzione assolutamente non ufficiale dell’articolo di slashdot, per chi avesse difficoltà con l’inglese (così mi alleno anche per l’esame :-D ):

“Negli otto mesi successivi al rilascio pubblico di Office 2007 (due mesi prima era disponibile solamente per la clientela aziendale), sono presenti meno di 2000 documenti in questo formato nella rete. Negli ultimi tre mesi, sono stati pubblicati in rete altri 13400 documenti in formato ODF, mentre ne sono stati aggiunti solo 1329 nel formato OOXLM (ndt: quello di Office 2007). Sarebbe difficile per Microsoft aumentare di 10 volte il numero di documenti OOXML, soprattutto tenendo conto del fatto che il 34% di questi nuovi documenti OOXML sono stati aggiunti su microsoft.com. Non mi sembra che questo sia un gran segno per la dominante suite d’ufficio di Microsoft.”

Tra l’altro la cosa buffa è che Microsoft ha chiamato il suo nuovo formato Office Open XML o semplicemente OpenXML, insistendo quindi molto sulla parola Open (quando in realtà tanto “open” non è). Verrebbe anche da chiedersi il perché di questa scelta così inusuale. Forse perché ha paura di OpenOffice e quindi vuole creare confusione tra gli utenti meno informati? Stranamente, non avevano altri nomi da dargli :-D ?

In ogni caso, il fatto che la ISO continui a rifiutare il formato di Microsoft come standard è sicuramente una notizia positiva. Ricordo che OpenDocument è da diverso tempo standard ISO… Questo non potrà dirsi sicurezza di una vittoria certa di OpenDocument sul formato di Microsoft (è ancora troppo presto per dirlo), ma è sicuramente una buona notizia per noi amanti del software libero :-)

Tra l’altro, Microsoft sta spingendo anche per l’adozione del formato XPS in luogo del superusato PDF (un lettore PDF penso che tutti ce l’abbiano installato sul proprio PC). E’ un formato praticamente sconosciuto e introdotto da poco, ma si può già leggere qualcosa sulla Wikipedia. E’ possibile salvare in questo formato da Office 2007, dopo aver scaricato da Microsoft un programma che permette anche il salvataggio in PDF. Installato .NET 3.0 viene creata una stampante virtuale, come avviene con il PDF da cui è possibile stampare da qualsiasi applicazione Windows. Come sempre, ho voluto sperimentare un po’ e ho utilizzato un documento PDF di solo testo di circa 350 pagine. L’originale in PDF occupa 3,94MB. Lo stesso identico documento stampato in XPS con la stampante ufficiale Microsoft occupa 133MB e 550MB se decompresso!! La differenza è che i PDF sono aperti e li leggo e li creo dappertutto con qualsiasi SO e con un’infinità di programmi, spesso liberi e gratuiti (oltre ad Adobe Acrobat), mentre gli XPS si creano solo su XP superaggiornato e su Vista, come se non esistessero altri SO. Almeno lo sforzo e le limitazioni producessero un file competitivo. Lascio trarre a voi le conclusioni ;-) [è stata solo una prova sporadica che non vuole in nessun modo considerarsi esaustiva: quando avrò più tempo ne farò delle altre un po' più complete]…

Ciao a tutti!

Vi invito, come sempre, a lasciare commenti con le vostre impressioni, curiosità, miei errori, ecc

:-)

About these ads

7 Risposte to “OpenDocument o OpenXML?”

  1. gialloporpora Says:

    Parere mio, ancora più importante di usare software Opensource è usare formati aperti., è il formato chiuso che tiene aggrappati gli utenti ai software commerciali.

    PS: sei un ottimo traduttore :-) , mai pensato di fare il traduttore per qualche progetto software?

  2. gialloporpora Says:

    Visto l’ottimo articolo, chi vuole può votare:
    http://urltea.com/199s

  3. gialloporpora Says:

    Ops scusa sleeping, cancella pure il precedente.
    La notizia da votare su Oknotizie è questa:
    Vota su oknotizie

  4. montoya Says:

    Bell’articolo!!! Complimenti!

  5. Sleeping Says:

    @ gialloporpora: spero che quello che dici sia vero, visto che in effetti è proprio quello per cui studierò :-D : comunque vadano gli esami di ammissione, da qualche parte pure mi prenderanno e poi comunque a Trento l’esame di ammissione non è selettivo, anche se io preferisco comunque Trieste. Grazie dei complimenti, comunque, e anche per aver inserito la notizia su oknotizie! Riguardo ai formati o software aperti, sono completamente d’accordo con te. Ciò che conta è il formato che si utilizza, più che il software. Tempo fa, avevo anche firmato come molti la petizione per chiedere a Microsoft di usare o almeno supportare ODF in Office 2007, ma pur avendo raccolto un gran numero di firme, la cosa è stata accantonata. Infatti, è più facile staccarsi da un software chiuso se se ne trova uno migliore (magari aperto), mentre è più difficile staccarsi da un formato chiuso. Per curiosità, a quali progetti software ti riferisci :-) ?

    @ Montoya: grazie :-)
    :-)

  6. gialloporpora Says:

    Uhm, non pensavo ad un software in particolare, comunque se vuoi su eXtenZilla nuovi traduttori per le estensioni sono sempre ben accetti :-) .
    Io poi avevo tentato (ma è troppo complicato per me :-P ) a tradurre la Wiki Mozilla per traduttori:
    http://developer.mozilla.org/it/docs/Pagina_principale

    Questi sono i progetti che conosco meglio, ma sono sicuro che se sei interessato, troverai moltissime altre opportunità per fare il traduttore, anzi visto che usi WordPress potresti vedere se serve aiuto per tradurre plugin o documentazione.
    Anche iscriversi a Wikipedia e tradurre dall’inglese alcune voci mancanti nella Wiki italiana non sarebbe una brutta cosa e, visto il tuo indirizzo di studio, potrebbe sempre tornare utile ed essere una buona presentazione per futuri lavori.
    Ciao

  7. Sleeping Says:

    E’ una cosa a cui non avevo mai pensato seriamente, però effettivamente l’idea non è male. Per quanto riguarda WordPress ogni tanto traduco qualcosa proprio della struttura del blog, non della documentazione. A proposito, chi fosse interessato può visitare questa pagina di riferimento dove si può contribuire (è necessario un account WordPress)…
    Adesso che (spero) inizia un momento un po’ più tranquillo, potrei dedicarmi a qualcosa di utile…
    Ciao e grazie per le informazioni
    :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: